Categoria: Comunicato Stampa

La Federazione Italiana di Rugby League programma il suo 2018

La Federazione Italiana di Rugby League si appresta a vivere un 2018 ricco di attività e novità: nell’ultimo consiglio direttivo fderale, infatti, la Federazione ha approvato un piano di sviluppo per i prossimi 4 anni che si prefissa di raggiungere obiettivi ambiziosi e importanti per il movimento del XIII italiano; di cosa stiamo parlando? Per prima cosa la FIRL vuole aumentare il munero dei tesserati, lavorare bene sul territorio al fine di creare delle realtà che operino nel Rugby League per tutto il corso della stagione. Allo stesso tempo, poi, si lavorerà sul creare un campionato italiano sempre di maggior interesse, tanto dal punto di vista maschile, quanto di quello femminile. Per quanto riguarda le giovanili, invece, che rappresentano le fondamenta di qualsiasi movimento, si sta pensando a strutturare un torneo U19, questo anche in vista dello spareggio Europeo che la nazionale giocherà a maggio a Fogliano di Redipuglia, in vista del Campionato Europeo di agosto. <<Nei prossimi 4 anni si vuole, investire, lavorare e sviluppare il rugby League di base, considerato non solo come giocatori o giocatrici, ma bensi cercare di alzare il livello di tutto il movimento – commenta Tiziano Franchini, vicepresidente FIRL – lavoreremo per formare Arbitri, Allenatori, Giocatori, dirigenti, preparatori atletici questi, poi, verranno messi in condizione di migliorare, sia attraverso i canali ufficiali del rugby League (RLIF – Rugby League International Federation, RLEF – Rugby League European Federation, FIRL) che con mezzi che la FIRL vuole mettere a disposizione>>. Questo investimento sulla base, si fonderà, anche,  su un cambio di mentalità degli operatori del rugby League italiano che cercheranno di sviluppare il gioco del rugby League attraverso nuove metodologie di allenamento e di formazione. Sono, infatti, previsti in previsione per il 2018, i soliti corsi di allenatori e di arbitri di primo livello CATO (programma di formazione RLEF), corsi di secondo livello, e corsi di formazione per dirigenti FIRL.Dal 2018, poi, oltre al campionato italiano maschile seniores e juniores, si creerà un campionato femminile e uno dedicato al wheelchair. <<Stiamo lavorando a 360° per creare un qualcosa di strutturato e duraturo in Italia – commenta Orazio D’Arrò, presidente della Federazione Italiana Rugby League – è nostra intenzione diventare una presenza fissa e coordinarci al meglio al fine di dare la possibilità a tutti di praticare il nostro sport>>. 
ATTIVITA’ INTERNAZIONALE SENIORES – MASCHILE
La volontà della FIRL è quella di creare dei gruppi di lavoro sul territorio che permettano agli atleti di accrescere il proprio livello, questo per strutturare un lavoro che porterà i migliori giocatori del territorio a giocare il mondiale inglese del 2021. Le amichevoli dell’Italia si stanno decidendo assieme alle tante nazionali emergenti e ad alcune più strutturate del panorama League Europeo.  
ATTIVITA’ INTERNAZIONALE SENIORES – FEMMINILE 
LA FIRL sta alvorando per diffondere la disciplina e ha già creato dei gruppi di lavoro. Per le ragazze ci saranno incontri internazionali per accrescere il proprio livello e la propria esperienza nella disciplina. Si partirà dalla Francia, per poi affrontare il Libano e, sicuramente, una nazionale d’oltre manica. 
ATTIVITà INTERNAZIONALE JUNIORES
LA FIRL intende lavorare sul territorio al fine di strutturare un gruppo di lavoro che porterà alla costituzione della nazionale di categoria che sfiderà in amichevole la Serbia – data ancora da decidere – e si giocherà la partecipazione all’Europeo di Agosto giocando lo spareggio il 19 maggio contro l’Ucraina, a Fogliano di Redipuglia. 

L’Italia League regge un tempo, poi le Fiji prendono il largo

Gli Azzurri dicono addio ai quarti di finale, ma dimostrano sul campo di valere questo palcoscenico

L’Italia League gioca una partita entusiasmante per un tempo, poi a causa anche dell’uscita dal campo per infortunio di Terry Campese, vero e proprio faro del gioco azzurro, si perde e concede il gioco alle Fiji: 38 – 10 il risultato finale. Con questa sconfitta, tuttavia, l’Italia dice addio alla qualificazione ai quarti di finale, ma dimostra sul campo di valere questo palcoscenico internazionale. Gli Azzurri iniziano al gara nel miglior modo possibile: grande pressione in fase difensiva e degli attacchi, palla in mano, precisi e concreti. Campese, poi, gestisce il gioco in maniera impeccabile e, da giocatore arrivato all’ultima gara internazionale, influenza in maniera determinante tutto lo svolgersi della gara. Molto positiva la prova di Lepori, mai domo all’ala, Santi, forse il giocatore migliore di questa Coppa del Mondo per l’Italia e dei portatori di palla Alvaro e Vaughan, splendidi in fase di sfondamento. <<Peccato, perché i ragazzi hanno giocato alla pari delle Fiji per buona parte della gara – commenta l’head coach dell’Italia, Cameron Ciraldo – ho visto un gruppo unito e coeso affrontare la gara con grande concentrazione e tanta voglia di sovrastare gli avversari. Dispiace per la sconfitta, ma ritorniamo a casa con la consapevolezza di essere una squadra e questo è un aspetto dal quale dobbiamo ripartire, guardando al futuro>>.

Marcatori:

FIJI 38 (mete – Suliasi Vunivalu 3, Kevin Naiqama, Henry Raiwalui, Brayden Wiliame, Marcelo Montoya; Apisai Koroisau 5 goals)
ITALIA 10 (mete – Josh Mantellato, Nathan Milone; Mantellato goal) presso il Canberra Stadium.

Referee: Robert Hicks.

Pubblico: 9733.

Canberra, Australia – November 10 : Rugby League World Cup – Italy V Fiji Photo: Keegan Carroll / NRLPhotos.com

Scelta l’Italia League per la sfida alle Fiji

Nel tredici iniziale rientra Terry Campese, dopo due gare fermo ai box a causa di un infortunio

Scelta la formazione iniziale dell’Italia League per l’importante gara contro le Fiji: gli azzurri, infatti, sfideranno oggi al Canberra Stadium gli isolani, in una gara tanto difficile, quanto importante ai fini della continuazione Mondiale di entrambe le formazioni; calcio d’inizio previsto per le 19.45 australiane – le 9.45 italiane. Gli Isolani sono i favoriti, ma gli italiani si sono allenati molto bene in settimana e, grazie al grande lavoro fatto da coach Cameron Ciraldo, hanno preparato nel miglior modo possibile questa gara. In mediana rientra il forte Terry Campese, costretto ai box nelle prime due gare a causa di un infortunio muscolare ad un polpaccio. <<Siamo una squadra in costante crescita – commenta Mark Minichiello, capitano dell’Italia League – dopo la sconfitta contro l’Irlanda siamo ripartiti e, già contro gli USA, abbiamo messo in mostra una bella prestazione come squadra. Rispetto a questa gara spero di avere il supporto della grande comunità italiana presente qui a Canberra, abbiamo bisogno del supporto di tutti. Le Fiji sono una grande squadra, ma noi non siamo da meno. Faremo del nostro meglio, ne sono sicuro e i ragazzi sono tutti molto concentrati>>.

Di seguito la formazione dell’Italia League:1 Tedesco 2 Cerruto3 Calegari4 Milone5 Mantallato6 Campese 7 GhiettiV8 aughan9 Tramontana 10 Alvaro11 Walker12 Minichiello13 Brown 14 Santi15 Wakeman16 Reithmuller17 Wilkie18 Hiscox19 Lepori

FIJI LEAGUE

1   Kevin NAIQAMA (c)
2   Suliasi VUNIVALU
3   Taane MILNE
4   Akuila UATE
5   Marcelo MONTOYA
6   Jarryd HAYNE
7   Henry RAIWALUI
8   Ashton SIMS
9   Apisai KOROISAU
10  Eloni VUNAKECE
11  Viliame KIKAU
12  Brayden WILIAME
13  Tui KAMIKAMICA
14  Joe LOVODUA
15  Jacob SAIFITI
16  Junior ROQICA
17  Ben NAKUBUWAI

18  James STORER
19  Salesi FAINGAA
20  Sitiveni MOCEIDREKE
21  Pio SOKOBALAVUA

Esordio Mondiale amaro per l’Italia League contro l’Irlanda

I Wolfhounds segnano sei mete agli Azzurri e dominano per tutta la gara, 36 – 12 il finale

L’Italia League esordisce nella maniera più sbagliata alla Coppa del Mondo Australiana: contro l’Irlanda XIII, infatti, i ragazzi allenati da Cameron Ciraldo, regalano un tempo agli avversari che, meta dopo meta, si galvanizzano e creano quel gap di punti che poi l’Italia non riesce più a colmare. Approccio mentale sbagliato, poca determinazione difensiva e scarse idee in attacco fanno della gara contro l’Irlanda una vera partita da dimenticare per l’Italia. Tanti, in ogni caso, sono i rimpianti per gli Azzurri: Terry Campese, ad esempio, è stato fermato ai box a causa di un affaticamento muscolare al polpaccio e in chiave di gestione del gioco la sua mancanza si è sentita in maniera importante, così come la freschezza mentale di alcuni atleti forse troppo tesi e per questo poco lucidi dal punto di vista delle scelte di gioco. Positive, invece, le prestazioni di Brendan Santi e Shannon Wakeman, così come quella di Jayden Walker. Proprio da questi aspetti positivi l’Italia XIII dovrà ripartire in vista delle prossima gara contro gli USA che si giocherà domenica prossima a Twnsville.

Irlanda League: Scott Grix, Shannon Mcdonnell, Ed Chamberlain, Liam Kay, Api Pewhairangi, Liam Finn (Capitanno), Brad Singleton, Michael Mcilorum, Kyle Amor, Louie Scarsbrook, Oliver Roberts, George King – Tyrone Mcarthy, James Hasson, Joe Philbin, Anthony Mullally.

Italia League: James Tedesco, Mason Cerruto, Justin Castellano, Nathan Milone, Josh Mantellato, Ryan Ghetti, Jack Johns, Paul Vaughan, Colin Wilkie, Daniel Alvaro, Joel Reithmuller, Mark Minichiello (Capitano), Nathan Brown – Brendan Santi, Shannon Wakeman, Jayden Walker, Joseph Tramontana.

Risultati:

Fiji – USA 58 – 12

Italia – Irlanda 36 – 12

POOL D – classifica

Fiji 2

Italia 0

USA 0 

Scelta l’Italia League per l’esordio Mondiale contro l’Irlanda XIII

Coach Cameron Ciraldo ha scelto la squadra che sfiderà l’Irlanda XIII, domenica a Cairns – calcio d’inizio previsto per le 14.00, ora locale (le 5 del mattino, ora italiana); gli azzurri arrivano a questa gara consapevoli di andare a sfidare una squadra molto strutturata, ma il lavoro svolto in preparazione è stato molto preciso, in modo tale da garantire il giusto approccio, mentale e fisico, a tutta la squadra per questo esordio Mondiale. <<Sono molto fiducioso e convinto che i ragazzi se la giocheranno al meglio – commenta Kelly Rolleston, Assistant Coach dell’Italia League – tutti i giocatori hanno lavorato molto bene e si sono resi molto disponibili in vista di questa gara. Il team che scenderà in campo è il più strutturato, ma tutta la rosa è di grande qualità. Quale sarà la chiave della gara? L’Irlanda ha una mischia molto fisica e noi dovremmo essere bravi a sfidarli proprio in quel reparto, senza remore e a viso aperto, così da mettere, poi, in movimento nel miglior modo possibile i nostri trequarti>>.

Di seguito l’Italia XIII che sfiderà l’Irlanda:

ITALIA XIII
1   James TEDESCO
2   Mason CERRUTO
3   Justin CASTELLARO
4   Nathan MILONE
5   Josh MANTELLATO
6   Terry CAMPESE
7   Jack JOHNS
8   Paul VAUGHAN
9   Ryan GHIETTI
10  Daniel ALVARO
11  Joel RIETHMULLER
12  Mark MINICHIELLO (c)
13  Nathan BROWN

A disposizione:
14  Colin WILKIE
15  Brendan SANTI
16  Shannon WAKEMAN
17  Jayden WALKER

18  Christophe CALEGRI
19  Christopher CENTRONE
20  Joe TRAMONTANA
21  Gavin HISCOX

IRLANDA XIII
1   Scott Grix
2   Shannon McDonnell
3   Ed Chamberlain
4   Centre Michael MORGAN
5   Wing Liam Kay
6   Api Pewhairangi
7   Liam Finn (c)
8   1 Brad Singleton
9   Michael McIlorum
10   Kyle Amor
11   Louie McCarthy-Scarsbrook
12   Oliver Roberts
13   George King

A disposizione:
14   Tyrone MCCARTHY
15   James HASSON
16   Joe Philbin
17   Anthony Mullally

Italia League: ecco la lista Mondiale

Italia League: ecco la lista Mondiale
L’Italia League, nella figura del suo allenatore Cameron Ciraldo, ha ufficializzato la lista di atleti che parteciperanno alla prossima Coppa del Mondo. 25 i giocatori selezionati, più altri quattro aggregati al gruppo azzurro come “shadow player”, cioè atleti che si alleneranno e faranno esperienza con la squadra azzurra per tutto il corso del Mondiale. L’Italia League giocherà contro l’Irlanda, le Fiji e gli USA. <<Penso che questa sia davvero la squadra migliore per affrontare questa Coppa del Mondo – commenta Orazio D’Arrò, presidente della FIRL – Federazione Italiana Rugby League – Cameron Ciraldo ha fatto davvero un ottimo lavoro, in chiave di selezione. Cosa mi aspetto da questa squadra? Mi auguro che tutti diano sempre il 100% e onorino la maglia che indossano. Se poi mi è concesso sognare e considerato anche la qualità che questa squadra offre, direi che dobbiamo e vogliamo puntare a passare il girone di qualificazione. Ora, tuttavia, sarà il campo ad avere l’ultima parola>>. 



Di seguito i giocatori dell’Italia League che parteciperanno al Mondiale, più gli atleti aggregati che si alleneranno con il gruppo azzurro:

1  Brendan Santi – Sydney Roosters

2  Chris Centrone – Wyong Roos

3  Col Wilkie – Northern Pride

4  Cristophe Calegari – Palau Broncos

5  Daniel Alvaro – Parramatta Eels

6  Gavin Hiscox – Central Capras

7  Gioele Celerino – Tully Tigers

8  Jack Johns – Newcastle Knights

9  James Tedesco (vc) – Wests Tigers

10  Jayden Walker – Cronulla Sharks

11  Joe Tramontane – Canterbury Bulldogs

12  Joel Reithmuller – Northern Pride

13  Josh Mantellato – Wyong Roos

14  Justin Castellaro – Northern Pride

15  Mark Minichiello © – Hull FC

16  Mason Cerruto – Penrith Panthers

17  Mirco Bergamasco – Leoni Veneti

18  Nathan Brown – Parramatta Eels

19  Nathan Milone – Wests Tigers

20  Paul Vaughan – St George Illawarra Dragons

21  Richard Lepori – Oldham RLFC

22  Ryan Ghietti – Northern Pride

23  Shannon Wakeman – Huddersfield Giants

24  Terry Campese – Queenbeyan Blues

25 Giuseppe Pagani – Lions Brescia

AGGREGATI ALLA NAZIONALE

Jack Campagnolo – Northern Pride

Kieren Quabba – Townsville Blackhawks

Ricardo Parata – Burleigh Bears

Dean Parata  Blacktown Workers

 

STAFF al seguito:

COACH – Cameron Ciraldo
ASSISTANT COACH – Anthony Minichiello
ASSISTANT COACH – Kelly Rolleston
FOOTBALL MANAGER – Reno Santaguida
TLO – Mick Pezzano
HIGH PERFORMANCE MANAGER – Reece Williams
PHYSIO – Kieran Morgan
SPORTS SCIENCE – Roberto Nicoletta
GEAR MANAGER – Carmine Barbaro
AUS. MEDIA LIAISON + NRL WELFARE – Andrew Ryan
PRESIDENT – Orazio D’arrò
VICE PRESIDENT – Tiziano Franchini
FOOTBALL OPERATIONS – Tony Zappia
COMMERCIAL MANAGER – Tony Licastro
BOARD MEMBER – Salvatore Pezzano
ASSISTANT FOOTBALL MANAGER – Fabio Di Pietro
MEDIA MANAGER – Macor Davide
SOCIAL MEDIA MANAGER – Matteo Portoghese

Italia League: ecco i 30 giocatori per il Mondiale

La Federazione Italiana Rugby League, nella figura dell’head coach della nazionale italiana Cameron Ciraldo, ha scelto i 30 giocatori che parteciperanno alla prossima Coppa del Mondo in Australia, Nuova Zelanda e Papua Nuova Guinea. La lista dei convocati è stata resa pubblica alla presenza del Sottosegretario di Stato del Ministero della Difesa, Domenico Rossi e dell’Ambasciatore Italiano in Australia, Pier Francesco Zazo. A capitanare gli Azzurri sarà il veterano Mark Minichiello, mentre il suo vice sarà James Tedesco. L’allenatore Cameron Ciraldo si dice molto fiducioso verso la partecipazione a questa Coppa del Mondo. L’Italia League, in preparazione, giocherà contro Tonga il 20 ottobre a Innisfail. <<C’è grande orgoglio per questa seconda pareecipazione ad un Mondiale – commenta Orazio D’Arrò, presidente della FIRL – l’intenzione è quella di ben figurare. Il girone di qualificazione non è di certo facile, ma questa squadra ha le qualità per giocare a viso aperto contro tutti>>. 

Di seguito i convocati dell’Italia League alla prossima Coppa del Mondo: 

Daniel Alvaro
Mirco Bergamasco
Nathan Brown
Christopher Calegari
Jake Campagnolo
Terry Campese
Justin Castellaro
Gioele Celerino
Chris Centrone
Mason Cerruto
Ryan Ghietti
Oliver Gildart
Jaume Giorgis
Gavin Hiscox
Jack Johns
Richard Lepori
Josh Mantellato
Mark Minichiello (C)
Nathan Milone
Giuseppe Pagani
Ricardo Parata
Dean Parata
Emanuele Passera
Edoardo Pezzano
Keiran Quabba
Joel Riethmuller
Brendan Santi
James Tedesco
Joel Tramontana
Paul Vaughan
Jayden Walker
Colin Wilkie
Shannon Wakeman

Italia League: scelti i 54 giocatori che si giocheranno un posto ai Mondiali

L’head coach Cameron Ciraldo ha diramato i nomi degli atleti monitorati in vista della Coppa del Mondo
L’Italia League, nella figura del suo head coach Cameron Ciraldo, ha reso pubblici i nominativi dei 54 giocatori che sono stati e saranno monitorati, in vista della scelta definitiva per la rosa dei prossimi campionati mondiali in Australia; ricordiamo che l’Italia League se la vedrà con Irlanda, USA e Fiji nel primo girone del Mondiale, che si giocherà a cominciare da fine ottobre in Australia, Nuova Zelanda e Papua Nuova Guinea. Sono 19 gli atleti di formazione italiana che si sono formati negli ultimi quattro anni di lavoro della FIRL (Federazione Italiana Rugby League) sul territorio, nel campionato italiano. <<In Italia si è lavorato tanto e i frutti hanno messo in mostra questi 19 giocatori – commenta l’head coach dell’Italia League, Cameron Ciraldo – abbiamo uniformato questo gruppo di atleti con quello degli italiani che giocano in Australia e posso dire che questa lista ha tanta qualità, la scelta della rosa per i Mondiali non sarà di ceto facile. Il nostro obiettivo, tuttavia, è di provare a superare il primo girone e dobbiamo arrivare al meglio delle nostre potenzialità al calcio d’inizio della Coppa del Mondo>>. Inseriti in questa “training squad” gli italiani che hanno giocato recentemente in Australia, Giorgis, Celerino e Pezzano, così come Mirco Bergamasco e alcune stelle italiane dell’NRL come Guerra, Santi, Alvaro, Mantellato, Minichiello, Vaughan e Campese.

In allegato la lista con i 54 nominativi e le squadre di appartenenza.

SCARICA LISTA

L’Italia di Wheelchari Rugby League FIRL è in semifinale Mondiale

Gli Azzurri di coach Fassolette affronteranno questa sera la Francia campione del mondo in carica

L’Italia di Wheelchari Rugby League è in semifinale Mondiale : gli Azzurri di coach Fassolette, infatti, dopo tre vittorie consecutive, l’ultima nei quarti di finale contro il Galles (108 – 24), affronteranno questa sera alle 18.30, presso il Liceo Caffarelli di Tolosa la Francia, detentrice del titolo Mondiale e padrona di casa. L’Italia di Wheelchair Rugby League ha dimostrato sul campo di essere squadre moto organizzata e con un innata capacità offensiva che le permette di essere pungente in ogni azione e non dare mai punti di riferimento agli avversari. <<Sono soddisfatto del lavoro svolto dai ragazzi – commenta coach Fassolette, allenatore dell’Italia di Wheelchair Rugby League – hanno dimostrato sul campo di essere una squadra e i risultati parlano da soli. Questa sera affronteremo la Francia, non sarà facile, ma andiamo a Tolosa per giocare la gara a viso aperto e senza timore. Cosa dirò ai ragazzi? Di giocare da Italia e di divertirsi, non capita tutti i giorni di giocare una semifinale di Coppa del Mondo>>.

Vittoria straripante per l’Italia di Wheelchair Rugby League alla prima Mondiale

Gli Azzurri a Carcassonne (Francia) si impongono nettamente sulla scozia, 110 – 6 il risultato finale

Vittoria straripante per l’Italia di Wheelchair Rugby League alla prima Mondiale: gli Azzurri, infatti, a Carcassonne (Francia) sono riusciti ad imporsi nettamente sulla scozia, 110 – 6 il risultato finale. Un buon inizio per una Nazionale alla prima esperienza internazionale, che tuttavia può davvero arrivare lontano in questa Coppa del Mondo; ora per i ragazzi di coach Fassolette, intatti, ci sarà il test contro la Spagna, una gara difficile, ma che l’Italia League può decisamente fare sua, considerato anche la vittoria in amichevole contro gli iberici, durante la preparazione al Mondiale. <<Contro la Scozia abbiamo dominato e giocato una gran bella partita – commenta Robert Fassolette, coach dell’Italia di Wheelchair Rugby League – ho visto segnali positivi e grande determinazione da parte dei ragazzi. Ora godiamoci il momento, ma con la testa già alla Spagna>>.

Orazio D’Arrò, presidente della FIRL (Federazione Italiana Rugby League), si dice entusiasta e orgoglioso di questi atleti: <<Ho visto la gara in diretta streaming e posso dire di essere entusiasta di questa nazionale. Ho visto un gruppo con carattere, voglia di vincere e tanta qualità. Noi come Federazione investiremo in questo movimento perché devono continuare a crescere per poter competere sempre più in alto e non porsi limiti, anche a livello internazionale>>.

Di seguito l’Italia League che ha surclassato la Scozia XIII: Lodico, Ferrari, Filice, Howarth, Pennella, Guttadoro, Verdi, Barat, Guigou; All. Robert Fassolette.