Categoria: Comunicato Stampa

L’Italia Femminile di Rugby League sfida la Turchia XIII, ecco le convocate

Sabato 18 maggio ad Istanbul le Azzurre del league sfideranno le padrone di casa 

L’Italia Femminile del Rugby a XIII sabato 18 maggio sfiderà la Turchia ad Istanbul. Questa partita si inserisce nel progetto di sviluppo della FIRL – Federazione Italiana Rugby League – per il rugby femminile. Le ragazze, divise in aree geografiche, nei mesi passati, si sono allenate con costanza nell’ottica di una serie di partite internazionali che le vedranno protagoniste. <<Lo Sviluppo del Rugby League Femminile è fondamentale per la nostra federazione – commenta Orazio D’aerò – presidente della FIRL – i nostri tecnici stanno lavorando molto bene sul territorio, nel tentativo di coinvolgere quante più atlete possibile. Questa gara rappresenta l’inizio di un percorso nazionale ed internazionale che vedrà l’Italia League Femminile sempre più protagonista>>. Le ragazze, allenate da Tiziano Franchini e Matt Sands, si raduneranno venerdì 17 maggio a Bergamo, svolgeranno un allenamento e poi si trasferiranno ad Istanbul, dove continueranno la preparazione in vista della partita di sabato 18 maggio. <<Siamo fiduciosi e positivi – commenta coach Tiziano Franchini – andiamo ad Istanbul per vincere, sappiamo che sarà una partita dura, ma le ragazze hanno tutte le carte in regola per primeggiare. Sono molto contento del lavoro svolto, anche se sono ben consapevole che dobbiamo svolgerne ancora molto>>. 
Di seguito le convocate dell’Italia Femminile XIII: Colangeli, Sovran, Buzzan, Forto, Barro, Neri, Pinarello, Piva, Menotti, Raisa, Toldo, Virgili, Bertolatti, Gazzera, Guerreschi, Iozzia, Pandolfo.

Qualificazioni Mondiali: l’Italia XIII inserita nel girone con Spagna e Irlanda

L’Italia XIII è stata inserita nel girone 1 delle Qualificazioni Mondiali, con Spagna e Irlanda. Gli azzurri esordiranno a novembre 2019 in casa contro la Spagna, per poi volare in Irlanda. Entrambe le gare saranno impegnative per gli Azzurri, ma la Spagna è un’avversaria alla portata della compagine italiana, mentre con l’Irlanda sarà una rivincita dopo la sconfitta al Mondiale 2017 a Cairns, Australia. <<Siamo consapevoli di dover fare risultato, sempre – commenta Orazio D’aerò, presidente della Federazione Italiana di Rugby League – affrontiamo queste qualificazioni con la netta intenzione di vincere e lanciare nel panorama internazionale quanti più giocatori italiani possibile. Abbiamo il tempo di programmare al meglio e questo è un aspetto decisamente positivo. Voglio pianificare, strutturare e arrivare a novembre con una squadra preparata e uno staff di alto livello>>. 

Round 1: 26 – 27ottobre 2019 

Spagna v Irlanda

Scozia v Russia

Round 2: 2 – 3 novembre 2019

Itala v Spagna

(Grecia o Norvegia) v Scozia

Round 3:  9 – 10 novembre 2019                

Irlanda v Italia

Russia v (Grecia o Norvegia)

L’Italia League Femminile sfiderà la Francia a Tolosa

Il Rugby League italiano riprende l’attività e lo fa andando in Francia a sfidare la nazionale di casa femminile: il giorno 10 novembre 2018, infatti, a Carcassone, ci sarà FRANCIA vs ITALIA amichevole internazionale di rugby league femminile, si giocherà alle 15:30, prima della partita FRANCIA vs SCOZIA maschile valida per l’EUROPEAN CUP 2018. Si tratta di un’occasione importante per la FIRL di testare un movimento, quello femminile, in grande crescita in Italia e che, a livello di rugby League, ha sempre dato grandi soddisfazioni alla federazione e alle stesse giocatrici; ricordiamo la bella vittoria in Libano, all’esordio assoluto a livello internazionale, la prestazione positiva in Francia lo scorso febbraio a Tolone. Senza dimenticare i tanti stage federali sul territorio che sono diventati una costante del programma della Federazione Italiana Rugby League. A tal proposito ci sarà domani a Catania un allenamento di selezione, assieme ai tecnici federali, così come a Stanghella, in provincia di Padova, dove lo stesso stage si ripeterà il fine settimana del 3 e 4 novembre. <<Siamo molto orgogliosi del nostro movimento femminile – commenta Orazio D’aerò, presidente della Federazione Italiana di Rugby League – stiamo lavorando molto per dare quante maggiori opportunità possibili alle nostre atlete. Abbiamo un programma importante per loro e sono certo che guardando al futuro riusciremo a toglierci non poche soddisfazioni>>. 

Europeo League U19: ecco i convocati dell’Italia League U19

Dal 3 al 12 agosto a Belgrado (Serbia) si svolgerà l’Europeo League U19 e l’Italia League, qualificata grazie alla netta vittoria nello spareggio contro l’Ucraina, se la vedrà nella prima sfida niente meno che con la Francia League U19. Un appuntamento importante che la Federazione Italiana di Rugby League ha preparato nel migliore dei modi, consapevole che questo gruppo di atleti rappresenta il futuro del movimento di League Italiano. La prima gara si svolgerà domenica a5 agosto alle ore 16.00 contro la Francia League U19. 

Fabio Morosi, Milano Buffalos:<<Personalmente sono molto orgoglioso di poter rappresentare l’Italia ai Campionati Europei, sappiamo che non sarà facile, ma la testa è già rivolta alla prima partita contro la Francia, vogliamo provare a giocare senza paura contro tutte le squadre. Personalmente, quindi, voglio imparare il più possibile, solo giocando a questi livelli posso aumentare il mio livello di giocatore e uomo>>.

Mario Di Sano, Spartans Catania:<<Vestire l’Azzurro è sempre bello – commenta – se lo fai a un europeo, la cosa lo è ancora di più. Abbiamo lavorato duramente per raggiungere questo obiettivo e ora vogliamo metterci alla prova e affrontare l’intero torneo continentale con la massima concentrazione. Siamo molto consapevoli di dover lavorare sodo, ma il gruppo è coeso e vuole osare Una previsione? Preferisco fare un passo alla volta, sarà il campo a dare il verdetto finale >>.

Salvatore Pezzano – Head Coach dell’Italia League U19
<<Arriviamo a questo Europeo con una grande voglia di metterci in gioco – ha commentato Salvatore Pezzano, allenatore dell’Italia League U19 – siamo ben consapevoli di dover lavorare duramente per prepararci bene alla prima gara, ma i ragazzi sono molto determinati e disposti a lavoro. Come Federazione abbiamo lavorato molto con questi giovani, perché rappresentano il futuro del nostro movimento. Sono convinto che sarà un’esperienza formativa per loro e anche per noi, rappresentando l’Italia è sempre un grande risultato. Cosa mi aspetto? Certamente per giocare ad alti livelli e ad alti tassi, queste sono le competizioni internazionali, ci siamo concentrati molto sulla preparazione individuale e sulle abilità, ora sarà il campo a parlare. Personalmente, sono molto fiducioso >>.

Tiziano Franchini, Vice Presidente di FIRL
<<Questo europeo per la nostra Federazione è un obiettivo molto importante – ha commentato Tiziano Franchini, vicepresidente della Federazione Italiana di Rugby League – questi giovani si stanno formando nel rugby a XIII e questo è un aspetto molto importante, guardando al futuro. Verranno alla maturità sportiva consapevoli delle loro abilità nel Rugby League e questo è un aspetto importante pensando al passo verso l’Italia Senior. Non ho aspettative, voglio solo aiutarli a crescere come giocatori di rugby e come persone. Partecipare a un Campionato Europeo è un grande risultato e voglio che tutti i ragazzi lo vivano al meglio e tornino in Italia con il giusto bagaglio di esperienza e consapevolezza>>.

L’Italia League torna a giocare e sfida gli England Lionhearts

Una selezione siciliana e l’Italia Emerging XIII sfideranno la forte selezione inglese

La macchina organizzativa della Federazione Italiana di Rugby League ha strutturato tre gare internazionali, contro la forte selezione degli England Lionhearts, al fine di permettere sempre a più giocatori di essere monitorati e, magari, entrare definitivamente nel gruppo azzurro. Scenario delle partite di rugby a XIII sarà l’impianto sportivo del Cus Catania: si parte domenica con la Sicilia XIII, poi mercoledì 18 e sabato 21 luglio sarà il momento di vedere all’opera l’Italia Emerging XIII. <<Per noi si tratta di un momento fondamentale – commenta Orazio D’aerò – presidente della Federazione Italiana di Rugby League – dobbiamo coinvolgere sempre più giocatori nel nostro movimento e occasioni del genere sono fondamentali per metterci alla prova e confrontarci con squadre più avvezze alla disciplina. Sono felice e soddisfatto del sempre maggior coinvolgimento nel League della Sicilia e spero che questo nostro rapporto di collaborazione continui ancora a lungo. Sono curioso di vedere tanti atleti italiani giocare per conquistarsi la maglia azzurra>>. 

Di seguito i convocati:  Selezione Sicilia XIII:   Arena Giordano, Artale Leonardo, Achraf Hliwa, Catania Salvatore, Lipera Salvatore, Virzí Antony, Di Sano Mario, Giammario Igor, Greco Roberto, Ardito Cristian, Crocella Riccardo, Privitera Gianluca, Di Gangi Davide, Azzolina Angelo, Nicotra Luca, Rizzo Giovanni, Panebianco, Marco Valeri, Alessi Corrado, Simone Orazio Scudieri.  ITALIA EMERGING XIII: 
Luca Bondioli, Luis Iollo, Efrem Santiago Bucellari, Souleymane Bara, Ettore Bandoni, Riccardo Dodi, Camino Graziano, Ardito Cristian, Calamaro Gabriele, Greco Roberto, Giammmario Igor, Achraf Hliwa, Arena Giordano, Virzí Antony, Catania Salvatore, Calabria Davide, Di Sano Mario, Crocella’ Riccardo, Finocchiaro Alfio, Rizzo Giovanni, Luccardi Lorenzo. 

Ecco il programma delle gare: 

Domenica 15 luglio 2018 

SELEZIONE SICILIANA XIII vs ENGLAND LIONHEARTS

ore 11:00

c/o impianti sportivi CUS CATANIA 

Mercoledì 18 luglio 2018

ITALIA EMERGING XIII vs ENGLAND LIONHEARTS

ore 18:00

c/o impianti sportivi CUS CATANIA  

Sabato 21 luglio 2018

ITALIA EMERGING XIII vs ENGLAND LIONHEARTS

ore 11:00

c/o impianti sportivi CUS CATANIA

L’Italia League U19 ritorna in campo per conquistare l’accesso all’Europeo di Belgrado

Ecco i convocati che sfideranno a Fogliano di Redipuglia (GO) sabato 19 maggio l’Ucraina nel play off, mentre il 13 giocheranno in amichevole contro la Serbia

L’Italia League U19 ritorna in campo per conquistare l’accesso all’Europeo di Belgrado, che si giocherà il prossimo agosto: la Federazione Italiana Rugby League ha, infatti, convocato per questo appuntamento prestigioso ben 23 giocatori che proveranno questo assalto Europeo. I ragazzi, allenati da Salvatore Pezzano e Riccardo Dodi, supportati da Matt Sands e dal vice presidente federale Tiziano Franchini, si alleneranno a Fogliano di Redipuglia per una decina di giorni e disputeranno anche una prestigiosa amichevole contro la Serbia U19.  <<Abbiamo strutturato oltre una settimana di lavoro per preparare al meglio questo play off contro l’Ucraina – commenta Salvatore Pezzano, allenatore dell’Italia League U19 – personalmente credo molto in questo gruppo e credo altrettanto nel grande lavoro che la FIRL sta svolgendo a livello giovanile sul territorio. Dobbiamo insistere perché il Rugby a XIII piace e vedo questi giovani atleti lottare per conquistarsi un posto in Nazionale e per quanto mi riguarda questo è un aspetto decisamente positivo. Come affrontiamo questa gara? Con la massima determinazione. Vogliamo andare a Belgrado e spero che i ragazzi affrontino questo periodo di allenamenti nel modo più serio e determinato possibile. Ribadisco: questo gruppo rappresenta il futuro del nostro movimento e sono sicuro che questo sarà vincente>>.

Di seguito i convocati che sfideranno a Fogliano di Redipuglia (GO) sabato 19 maggio l’Ucraina nel play off – calcio d’inizio alle ore 17.00, mentre il 13 giocheranno in amichevole contro la Serbia:

DI SANO MARIO                  
ARTALE LEONARDO           
CACOPARDO ANTONIO    
RIZZO GIOVANNI                
MENDOSA FRANCESCO      
PRIVITERA  GIANLUCA       
ARENA GIORDANO             
VIRZI ANTONY                      
SCIACCA GIOVANNI             
LIPARI SALVATORE              
LAUDANI ALFIO                    
CENCI STEFANO                   
BARTOLINI Werther             
SIGNORELLI Davide              
PICCOLI Andrea                    
LEOTTA Simone                    
DALMASSO Stefano             
MOROSI FABIO                     
RAVEGGI Leonardo                                  
LANCIA SASHA                                     
VIANI PAOLO                                                      
FERRERO NICHOLAS
SIMONE SNIDAR

Italia League: due sconfitte in terra francese, ma tanti sono gli spunti positivi

La spedizione italiana di Rugby League in terra francese ha subito due sconfitte contro la Francia League U19 (20 – 6) e la Francia Femminile XIII (12 – 4). In entrambe le gare, in ogni caso, si sono viste cose molto positive, è forse mancata solamente l’esperienza e l’amalgama di gruppo, essendo per entrambe le compagini l’inizio di un ciclo; tanti in ogni caso gli aspetti positivi per entrambe le nazionali FIRL – Federazione Italiana Rugby League: dell’Italia League Under 19 è piaciuta la grande fisicità messa in campo da tutti gli atleti e la disponibilità al sacrificio in campo, mentre dell’Italia League Femminile ha convinto la grande organizzazione difensiva e le capacità offensive di un gruppo che non ha mai mollato, ma che è stato fermato solo dal campo molto pesante e dalla maggior freschezza in fase realizzativa delle transalpine. <<Sono soddisfatto e allo stesso tempo consapevole di dover lavorare molto – commenta Salvatore Pezzano, allenatore dell’Italia League U19 – oggi ho visto dei ragazzi che hanno giocato a viso aperto e hanno osato. Certo hanno commesso errori, ma con un lavoro mirato sono certo che limeremo queste inesattezze di gioco e ci toglieremo tante soddisfazioni. Il nostro obiettivo rimane la conquista della qualificazione all’Europeo di Belgrado. Mi piacerebbe rincontrare i transalpini in Serbia e su un terreno di gioco meno pesante. Staremo a vedere, ora c’è tanta voglia di lavorare da parte di tutti, staff e giocatori>>. Man of the match: Damiano D’Aleo. 
Tiziano Franchini, allenatore Nazionale Femminile XIII: <<Dispiace perdere, quello è chiaro. Tuttavia sono contento di come le ragazze si siano rese disponibili al lavoro e per il modo con cui hanno affrontato tutti e quattro i giorni di raduno. Il futuro? Lo vedo positivo, molto. Dobbiamo lavorare tanto, ma con un gruppo che ha così tanta voglia, tutto è molto più facile da programmare mettere in atto>>. Woman of the match: Virginia Pinarello. 

Doppia sfida internazionale per l’Italia League: la nazionale femminile e l’U19 sfidano la Francia

Sabato 24 febbraio a Tolone, presso lo Sporting Treiziste Toulon Métropole e il calcio d’inizio è previsto per le 14 con l’U19 e per le 15.30 con la Femminile

La FIRL – Federazione Italiana Rugby League riprende la sua attività internazionale e lo fa con una doppia sfida di grande prestigio: domenica 24 febbraio, infatti, saranno l’Italia League U19 e l’Italia League Femminile a scendere in campo a Tolone per sfidare la Francia. Alle ore 14.00, presso lo  Sporting Treiziste Toulon Métropole saranno gli Azzurrini U19 ad aprire la giornata, mentre alle 15.30 sarà il momento dell’Italia League Femminile. C’è grande attesa attorno a queste due gare perché gli Under 19 iniziano un percorso di formazione che li porterà allo spareggio per l’Europeo di Belgrado, che giocheranno a Fogliano Redipuglia a maggio contro l’Ucraina, mentre le Azzurre dovranno dimostrare di essere cresciute dopo la bella vittoria della passata stagione contro il Libano Femminile. Dopo le recenti sfide nella Coppa del Mondo di Wheelchair e in vista di un possibile quarto di finale all’Europeo under 19 di Belgrado (Agosto 2018), FFR XIII e FIRL proseguono nella collaborazione, costruendo sul campo una rispettosa rivalità. <<Sono grato al presidente della Federazione Francese di rugby a XIII per questa collaborazione – commenta Orazio d’aerò, presidente della FIRL – Federazione Italiana Rugby League – noi come federazione vogliamo investire sui giovani e sulle ragazze, perché sono due movimenti fondamentali per il Rugby League. Gli U19 rappresentano il futuro del XIII in Italia, mentre le ragazze hanno il carattere e la mentalità giusta per poter eccellere e noi vogliamo aiutarle a crescere a livello internazionale. Arriviamo da un Mondiale e dobbiamo costruire al meglio il nostro prossimo quadriennio Olimpico>>.

DOPPIO TEST INTERNAZIONALE
Sabato 24 febbraio 2018

Ore 14 – Francia v Italia under 19
Ore 15 – Francia v Italia Femminile

Complexe Sportif Léo Lagrange, 157 Avenue René Cassin – 83100 Toulon

Di seguito i convocati

Italia League Femminile: Arzenton Giada, Ascione Marika, Babini Alessia, Barro Anna, Benini Maria Chiara, Buonaccorsi Ludovica, Colangeli Giulia, Gavagna Rosaluna, Neri Erica, Pinarello Virginia, Piva Cecilia, Renosto Federica, Stecca Emanuela (comitato Nord Est), Bettolatti Rosa, De Meyer Lee, Piovano Ottavia, (comitato Nord Ovest), Palermo Alessandra, Pandolfo Enrica, Viglianisi Martina, (comitato Sud). (allenatori: Tiziano Franchini, Matthew Sands)

Italia League U19: Arena Giordano, Baciocchi Leonardo, Barletta Nicolò, Bartolini Werther, Cacopardo Antonio, Calabria Davide, D’Aleo Damiano, Dalmasso Stefano, Di Sano Mario, Ferrero Nicholas, Laudani Alfio, Lucignano Emanuele, Leotta Simone, Mendosa Francesco, Mistretta Michelangelo, Morosi Fabio, Nicotra Luca, Raveggi Leonardo, Sciacca Giovanni, Viani Paolo, Virzì Antonio. (allenatori: Salvatore Pezzano, Riccardo Dodi, Gabriele Oriani)

 Tiziano Franchini – allenatore Italia League Femminile

<<Questa partita sarà un test molto importante per il movimento e per lo sviluppo del rugby League femminile in Italia – commenta Tiziano Franchini, allenatore dell’Italia League Femminile – questo test ci permetterà di valutare il nostro reale livello contro una nazione che a livello femminile gioca da svariati anni. Si giocherà contro una nazionale forte, organizzata e con esperienza. Questo è il primo passo verso l’obiettivo che ci siamo posti, ossia quello di creare una Nazionale Femminile competitiva per i prossimi mondiali del 2021. Il prossimo passo è quello di organizzare per questa estate un campionato femminile che possa fornire alla Nazionale Azzurra di rugby a XIII sempre più valide giocatrici da coinvolgere in questo gruppo>>.

I XIII del Ducato si confermano campioni d’Italia

Lo Scudetto 2017 del Rugby League viene nuovamente vinto dal XIII di coach Rolleston 

I XIII del Ducato si confermano Campioni d’Italia: il XIII allenato da coach Kelly Rolleston, infatti, supera a fatica i catanesi Spartans giocando una gara concreta e tatticamente impeccabile; 34 – 20 il risultato finale. La gara è intensa e giocata su ritmi molto alti, la prima frazione di gioco finisce in parità, con gli Spartans Catania che subiscono subito l’esperienza del XIII del Ducato, ma sono abili a ribaltare a proprio favore il risultato e far faticare non poco i ragazzi di coach Rolleston che solo nel finale riescono a pareggiare. Il secondo tempo, poi, vede i catanesi continuare a macinare gioco, anche se alla lunga l’esperienza del Ducato viene fuori e con quattro marcature, di fatto, creano quel gap di punti che i catanesi non riescono più a colmare. Un plauso, in ogni caso, va fatto agli Spartans, squadra giovanissima quasi un Under 19, che sotto tutti i punti di vista rappresenta il futuro del rugby a XIII in Italia.
 <<Sono molto orgoglioso di aver portato a casa questo Scudetto – commenta Fabio “Hogan” Berzieri, capitano del XIII del Ducato – i ragazzi sono stati fantastici, tutti. Mi è piaciuto molto giocare contro una squadra come gli Spartans che hanno messo sul campo tanto bel gioco, entusiasmo e grandi potenzialità>>. 
<<Oggi ha vinto il Rugby League Italiano – commenta Salvatore Pezzano, allenatore degli Spartans Catania e membro della FIRL, Federazione Italiana Rugby League – mi è piaciuta la partita, sempre giocata su alti ritmi e con due squadre molto ben preparate. Noi siamo giovani, ma questo Scudetto vogliamo vincerlo, per cui la sfida ai ragazzi del XIII del Ducato è lanciata, la speranza sarebbe quella di ritrovarci in finale anche nel 2018. Noi lavoriamo per quello. I ragazzi hanno molto voglia di rugby a XIII>>. 

XIII del Ducato: Ziliotti, Bara, Passera, Compaore, Bucellari, Barzan, Luccardi, Berzieri, Cazzarini, Dodi, Baccalini, Battini, Calcagno, Bondioli, Azzali, Manga, Santarelli, Iollo, Robuschi, Visentin; All. Rolleston. 
Spartans Catania: Arrigo, Virzi, Calamaro, Arena, Murabito, Giammario, DI Prima, Mistretta, Nicosia, D’ALeo, Achraf, Lucignano, Di Trapani, Cacopardo, Mendosa, Crocerca,Sciacca, Calabria, Di Sano; All. Pezzano. 
Marcatori: all’11’ meta Berzieri tr Bucellari (6 – 0), al 22′ meta Giammario (6 – 4), al 26′ meta Calamaro tr Arrigo 6 – 10, al 33′ meta Bara (10 – 10); secondo tempo: al 2′ meta D’Aleo tr Arrigo (10 – 16), al 6′ meta Bucellari tr Bucellari (16 – 16), al 13′ meta Passera tr Bucellari (22 – 16, al 29′ meta Virzi (22 – 20), al 31′ meta Bara tr Bicellari (28 – 20), al 39′ meta Manga tr Bucellari (34 – 20). 

Spartans Catania e XIII del Ducato si giocano lo Scudetto di Rugby League

Calcio d’inizio previsto per le 13.30, domenica 4 febbraio 2018
Tutto è pronto per la finale Scudetto di rugby league, stagione 2017/2018: si sfideranno sul neutro di Ospitaletto (Brescia) i vincitori del torneo del Nord, il XIII del Ducato, contro gli Spartans Catania, una delle realtà più strutturate del rugby league italiano; il calcio d’inizio è previsto per le ore 14.00. La gara è stata precedentemente rinviata a causa degli impegni alla Rugby League World Cup 2017. Il Ducato, club campione in carica, ha vinto il gruppo Nord e vuole bissare il successo dello scorso anno. Guida il XIII piacentino l’italo-neozelandese Kelly Rolleston, Assistant Coach di Cameron Ciraldo ed Anthony Minichiello alla Coppa del Mondo disputata il passato in autunno in Australia. In questa finale, poi, scenderanno in campo diversi giocatori già nel giro della Nazionale e la finale, oltre ad assegnare l’agognato titolo di campioni d’Italia, sarà un’importante test anche in prospettiva azzurra, in vista di un 2018 ricco di impegni internazionali a più livelli.Gli Spartans Catania, fiore all’occhiello dell’attività del rugby league nel Sud Italia, reduci dall’exploit nel campionato Sud, vogliono provare a vincere lo Scudetto e si sono allenati con costanza per raggiungere questo obiettivo. In attesa dei prossimi sviluppi e di un ulteriore allargamento della base, quella degli Spartans è un’esperienza che fa da traino alle altre realtà siciliane come Enna, Palermo e Caltanissetta. Guida il XIII etneo il duo formato da Salvatore Pezzano e Massimo Nicotra, tecnici federali già visti all’opera come coach e dirigenti in competizioni internazionali. Salvatore Pezzano, ha fatto parte dello staff della Nazionale alla RLWC, si occupa principalmente di attività Senior e Junior a livello federale oltre che di Comitato Sud. Massimo Nicotra, invece, vanta una grande esperienza e affianca al lavoro con gli Spartans quello con la nazionale femminile in coppia con Tiziano Franchini.”Radio league” annuncia un XIII catanese molto giovane e agguerrito, figlio degli allenamenti mai interrotti a Catania e della voglia di conquistare il primo titolo.Oltre alla finalissima, Ducato v Spartans, la giornata sarà ricca di eventi collaterali, non meno importanti.Si parte alle 9.00 con lo Stage di league femminile, tappa decisiva in prospettiva dei Test Match internazionale (l’Italia è entrata nel ranking RLIF). Prevista la partecipazione di numerose azzurre e altre giocatrici alla ricerca de primo “cap”.Si prosegue con altre partite e con uno Stage Under 19, utile soprattutto con sguardo alle prossime sfide degli Azzurrini, amichevole con la Serbia e playoff europeo con l’Ucraina a Fogliano Redipuglia. <<Siamo entusiasti per questa giornata di grande Rugby League – commenta Orazio D’Arrò, presidente della FIRL (Federazione Italiana Rugby League) – in questa stagione posto Mondiale dobbiamo programmare al meglio tutte le attività, partendo dalla base e arrivando fino al campionato nazionale. Sono curioso di vedere come andrà questa finale, le squadre sono due “must” del torneo casalingo e, se da una parte c’è l’esperienza del XIII del Ducato, dall’altra c’è l’entusiasmo degli Spartans Catania. Ci sarà da divertirsi, questo è sicuro>>.