Tag: campionato europeo rugby league junior

Europeo Under 19 – I convocati dell’Italia

La Federazione Italiana Rugby League FIRL ha diramato la lista degli atleti convocati in vista dell’Europeo Under 19, in programma a Belgrado (Serbia) a partire da domenica 5 agosto

Pur con un tabellone poco favorevole – subito sfida alla Francia, la grande favorita assieme all’Inghilterra – gli azzurri puntano a ben figurare e a non lasciare nulla di intentato, in un processo di crescita testimoniato dagli stage svolti sul territorio e soprattutto dall’ottima figura in primavera nel doppio confronto con Serbia e Ucraina

Foto Francesco Bergamo | FIRL

Di recente, una parte degli under convocati da coach Salvatore Pezzano per questa dura ma stimolante avventura è scesa in campo con le casacche del Sicilia XIII e dell’Italia Emerging, negli incontri del Tour italiano dei North West English Lionhearts.
Nonostante le sconfitte maturate sul campo di Catania, gli azzurrini scesi in campo hanno avuto modo di misurarsi con un ritmo e un gameplay superiore alle normali abitudini del league di area mediterranea, in una vera e propria “prova” in vista di Belgrado. 


L’elenco dei convocati diffuso dalla federazione menziona i ragazzi con base in Italia indicandone il Comitato di appartenenza. Naturalmente si tratta di giocatori scesi in campo nell’edizione presente del campionato italiano come in quelle passate. All’attività di club si è poi aggiunta quella con i raduni nazionali e zonali, l’ultimo dei quali svolto a Milano sotto l’occhio vigile dei tecnici federali e dei coach professionisti Leo Epifania e Rick Baitieri, giunti dall’Australia per l’occasione.  

«Personalmente sono molto orgoglioso – racconta Fabio Morosi dei Milano Buffaloes, la vera novità del campionato #IL13 2018 – di poter rappresentare l’Italia ai Campionati Europei, sappiamo che non sarà facile, ma la testa è già rivolta alla prima partita contro la Francia, vogliamo provare a giocare senza paura contro tutte le squadre. Personalmente, quindi, voglio imparare il più possibile, solo giocando a questi livelli posso aumentare il mio livello di giocatore e uomo». 

Stesso entusiasmo da parte di Mario Di Sano degli Spartans Catania, fiore all’occhiello del movimento siciliano e del Sud Italia: «Vestire l’Azzurro è sempre bello, se lo fai a un europeo, la cosa lo è ancora di più. Abbiamo lavorato duramente per raggiungere questo obiettivo e ora vogliamo metterci alla prova e affrontare l’intero torneo continentale con la massima concentrazione. Siamo molto consapevoli di dover lavorare sodo, ma il gruppo è coeso e vuole osare Una previsione? Preferisco fare un passo alla volta, sarà il campo a dare il verdetto finale».

 

Orgoglioso di sé e dei suoi ragazzi il commissario tecnico dell’Italia League under 19 Salvatore Pezzano: «Arriviamo a questo Europeo con una grande voglia di metterci in gioco e siamo ben consapevoli di dover lavorare duramente per prepararci bene alla prima gara, ma i ragazzi sono molto determinati e disposti a lavoro. Come Federazione abbiamo lavorato molto con questi giovani, perché rappresentano il futuro del nostro movimento. Sono convinto che sarà un’esperienza formativa per loro e anche per noi, rappresentando l’Italia è sempre un grande risultato. Cosa mi aspetto? Certamente per giocare ad alti livelli e ad alti tassi, queste sono le competizioni internazionali, ci siamo concentrati molto sulla preparazione individuale e sulle abilità, ora sarà il campo a parlare. Personalmente, sono molto fiducioso». 

Tiene molto all’appuntamento di Belgrado anche Tiziano Franchini, vice-presidente della FIRL, ct dell’Italia femminile nonché pioniere di questo sport nel nostro paese: «Questo europeo per la nostra Federazione è un obiettivo molto importante, questi giovani si stanno formando nel rugby a XIII e questo è un aspetto molto importante, guardando al futuro. Verranno alla maturità sportiva consapevoli delle loro abilità nel Rugby League e questo è un aspetto importante pensando al passo verso l’Italia Senior. Non ho aspettative, voglio solo aiutarli a crescere come giocatori di rugby e come persone. Partecipare a un Campionato Europeo è un grande risultato e voglio che tutti i ragazzi lo vivano al meglio e tornino in Italia con il giusto bagaglio di esperienza e consapevolezza».

Nella prima sfida, gli azzurrini affronteranno la Francia domenica pomeriggio. 

Di seguito i convocati:

Joseph Fella (Castleford Tigers), Mattia Cantoni, Stefano Cenci, Andrea Piccoli, Mattia Saoncella, Simone Snidar (Comitato Nord Est), Werther Bartolini, Stefano Dalmasso, Nicholas Ferrero, Simone Leotta, Fabio Morosi, Leonardo Raveggi, Davide Signorelli, Paolo Viani (Comitato Nord Ovest), Antony Virzì Citarra, Leonardo Artale, Antonio Cacopardo, Mario Di Sano, Alfio Laudani, Salvatore Lipera, Francesco Mendosa, Gianluca Privitera, Giovanni Rizzo, Giovanni Auriel Sciacca (Comitato Sud), Nico Rizzelli (Halifax)

Questa invece la Francia, prima avversaria allo stadio NSC Makis: 

Miki Bauer, Mathias Leveille (AS Carcassonne), Timothe Bertrand, François Dorce-Hantz, Lucas Emblard, Corentin Rey (SO Avignon), Sebastien Bled, Robin Brochon, Louis Carre, David De Macedo, Guillaume Gorka, Thomas Lacans, Matthieu Laguerre, Corentin Le Cam, Arthur Mourgue, Barthelemy Rouge, Hugo Salabio, Florian Vailhen (St Esteve XIII Catalan), Pierre Fourquet, Mathieu Jussaume, Pierre Jean Lima (Toulouse Olympique)


Francia v Italia u19, domenica 5 agosto, NC Makis Ada Ciganlija di Belgrado (Serbia) | Live su Sportuzivo.tv


 


Published 01/08/2018 by Matteo Portoghese – FIRL Social Media Officer 

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus
Italia e Ucraina under 19, prima dello spareggio giocato a Fogliano Redipuglia nel maggio 2018

Europeo Under 10 – Una grande Italia schianta l’Ucraina 50-0

È abituata ai punteggi roboanti l’Italia del rugby league.

Nel bene come nel male: risale all’ottobre 2009 il pesante 0-104 subito dalla Scozia allo Stadio del Plebiscito di Padova, mentre ha fatto aggiornare gli almanacchi il recente 94-4 inflitto dagli azzurri alla Spagna poco meno di un anno fa a Malta (Cuneo). Né si sono risparmiati alla tendenza dei cricket scores importanti spareggi ufficiali, come quello di Leigh (Inghilterra) nel 2016 contro la Russia, nella gara che valeva un posto alla Rugby League World Cup 2017: ecco in quell’occasione un rotondo e inequivocabile 76-0, con note suonate dai marcatori  Castellaro (2), Cerruto (2), Lepori (2), Wilkie (2), Campese, Celerino, Centrone, Santi, Wakeman, Walker, assieme alle conversioni dello stesso Campese (10/14), fuoriclasse.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU MONDOSPORTIVO.IT


Stage RL femminile, 9-10 giugno, Stanghella (Padova)

Corso Arbitri Rugby League, sabato 16 giugno, presso la società Elephant Rugby Gossolengo, in via G. Mazzini 30, Gossolengo (Piacenza)




Published 08/06/2018 by Matteo Portoghese – FIRL Social Media Officer

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Playoff Europeo Under 19 – Ecco i nostri azzurrini!

L’Italia under 19 di rugby league (rugby a XIII) affronterà i pari età dell’Ucraina nello spareggio playoff che vale l’accesso al Campionato Europeo 2018. Si gioca sabato 19 maggio a Fogliano Redipuglia, comune di 3 mila abitanti in provincia di Gorizia. Non è la prima volta che la regione Friuli Venezia Giulia e nella fattispecie Fogliano ospitano un evento internazionale di rugby a 13 e lo stesso capoluogo ha ospitato pochi mesi fa Italia-Inghilterra del 6 Nazioni under 20 di rugby union.

Fervono i preparativi a Belgrado in vista dell’Europeo, in programma in agosto allo Sports Center Makis. È attivo il sito internet ufficiale della manifestazione [rugbyleagueu19euro.com], sottoposto a costante aggiornamento. Sulla destra della home page, ecco il conto alla rovescia della sfida tra azzurrini e ucraini, che vale un posto nel quarto di finale del 5 agosto (ore 18) con la Francia.

Leggi l’articolo completo su MondoSportivo.it


Italia v Serbia u19, domenica 13 maggio, Campo Sportivo di Fogliano Redipuglia (Gorizia)
Italia v Ucraina u19, sabato 19 maggio, Campo Sportivo di Fogliano Redipuglia (Gorizia) 

Stage RL femminile, 9-10 giugno, Stanghella (Padova)

Corso Arbitri Rugby League, sabato 16 giugno, presso la società Elephant Rugby Gossolengo, in via G. Mazzini 30, Gossolengo (Piacenza)



Published 10/05/2018 by Matteo Portoghese – FIRL Social Media Officer


 

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Verso Francia-Italia – Intervista ai ct Tiziano Franchini e Salvatore Pezzano [MondoSportivo.it]

Tutto pronto per la sfida di rugby league Francia-Italia under 19 e femminile. Nella giornata di venerdì la comitiva azzurra partirà alla volta di Tolone (Var, regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra).

Città che, oltre a essere il porto principale della marina militare francese, vive e respira rugby: il Rugby club toulonnais, squadra di rugby a 15, ha vinto 4 campionati francesi, 2 Coupe de France e 3 Heineken/Champions Cup, mentre lo Sporting treiziste toulonnais ha vinto il Nationale 1 nel 2017 ed è in piena crescita.

Animeranno la giornata di sabato 24 febbraio due sfide ricche di fascino e importanti tanto per la Fédération française de rugby à XIII (FFR XIII) quanto per la Federazione Italiana Rugby League (FIRL). Uno snodo importante verso gli appuntamenti futuri e un possibile incrocio ai quarti di finale dell’Europeo Under 19 in Serbia (Belgrado, agosto) e a livello femminile.

Allenano le spedizioni azzurre i tecnici Tiziano Franchini, vice-presidente FIRL e ct dell’Italia League femminile, e Salvatore Pezzano, membro del board federale e Responsabile per lo sviluppo delle Giovanili, tecnico degli azzurrini. Oltre al lavoro svolto sul campo alla guida dei club Leoni Veneti e Spartans XIII Catania, i due coach sono stati recentemente impegnati in Australia nello staff della Nazionale alla Rugby League World Cup 2017, hanno nel curriculum certificazioni Rugby League European Federation (RLEF) e tengono stage e corsi durante tutto l’anno.

Continua a leggere su MondoSportivo.


Published 22/02/2018 by Matteo Portoghese – FIRL Social Media Officer

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

La Federazione Italiana di Rugby League programma il suo 2018

La Federazione Italiana Rugby League si appresta a vivere un 2018 ricco di attività e novità. Nell’ultimo consiglio direttivo fderale, infatti, la Federazione ha approvato un piano di sviluppo per i prossimi 4 anni che si prefissa di raggiungere obiettivi ambiziosi e importanti per il movimento del XIII italiano. Ma di cosa stiamo parlando?

Per prima cosa la FIRL vuole aumentare il numero dei tesserati, lavorare ancor meglio sul territorio al fine di creare delle realtà che operino nel Rugby League per tutto il corso della stagione. Allo stesso tempo, poi, si lavorerà sul creare un campionato italiano sempre di maggior interesse, tanto dal punto di vista del maschile, quanto di quello femminile.

Per quanto riguarda le giovanili, invece, che rappresentano le fondamenta di qualsiasi movimento, si sta pensando a strutturare un torneo U19, questo anche in vista dello spareggio Europeo che la nazionale giocherà a maggio a Fogliano di Redipuglia, in vista del Campionato Europeo di agosto in Serbia.

Questo investimento sulla base, si fonderà, anche, su un cambio di mentalità degli operatori del rugby League italiano che cercheranno di sviluppare il gioco del rugby League attraverso nuove metodologie di allenamento e di formazione

Sono, infatti, previsti in previsione per il 2018, gli ormai usuali corsi di allenatori e di arbitri di primo livello CATO (programma di formazione RLEF), corsi di secondo livello, e corsi di formazione per dirigenti FIRL.

Dal 2018, poi, oltre al campionato italiano maschile seniores e juniores, si creerà un campionato femminile e uno dedicato al Wheelchair, dopo la positiva esperienza della partecipazione alla Coppa del Mondo in Francia. 

ATTIVITA’ INTERNAZIONALE SENIORES – MASCHILE

La volontà della FIRL è quella di creare dei gruppi di lavoro sul territorio che permettano agli atleti di accrescere il proprio livello, questo per strutturare un lavoro che porterà i migliori giocatori del territorio a giocare il mondiale inglese del 2021. Le amichevoli dell’Italia si stanno decidendo assieme alle tante nazionali emergenti e ad alcune più strutturate del panorama League Europeo

© SportsCode

ATTIVITA’ INTERNAZIONALE SENIORES – FEMMINILE

LA FIRL sta lavorando per diffondere la disciplina e ha già creato dei gruppi di lavoro. Per le ragazze ci saranno incontri internazionali per accrescere il livello e l’esperienza nel codice. Si partirà dalla Francia, per poi affrontare il Libano e, sicuramente, una nazionale d’oltremanica.

ATTIVITà INTERNAZIONALE JUNIORES

LA FIRL intende lavorare sul territorio al fine di strutturare un gruppo di lavoro che porterà alla costituzione della nazionale di categoria che sfiderà in amichevole la Serbia – data ancora da decidere – e si giocherà la partecipazione all’Europeo di Agosto giocando lo spareggio il 19 maggio contro l’Ucraina, a Fogliano di Redipuglia.



Comunicato Stampa Federazione Italiana Rugby League

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Rugby League: dal 2018 ritornerà il Campionato Europeo U19

L’Italia si giocherà la partecipazione in uno spareggio contro l’Ucraina XIII U19 

La Rugby League European Federation (RLEF) ha annunciato che dal 2018 ci sarà nuovamente il Campionato Europeo U19: dopo 12 anni di nulla, la macchina organizzativa del Rugby League Europeo ha, infatti, deciso di tornare ad investire in maniera programmata e costruttiva sul rugby giovanile. La prima edizione si terrà nell’agosto 2018 in Serbia e più precisamente a Belgrado. Vi parteciperanno nazionali come l’Inghilterra, la Francia, l’Irlanda, il Galles, la Scozia, la Russia, la Serbia, mentre l’Italia League dovrà giocarsi la qualificazione in una partita da “dentro o fuori” contro l’Ucraina, la prossima primavera sul campo del Rugby Fogliano Asd.

<<Sono molto orgoglioso ed entusiasta di sostenere un progetto giovanile così ambizioso – commenta Tiziano Franchini,vice – presidente della FIRL (Federazione Italiana Rugby League) – siamo contenti, in particolare, perché questo ci permetterà di mettere alla prova i nostri giovani in un livello internazionale e sostenerli così nella loro crescita rispetto al rugby league. Il rugby giovanile rappresenta le fondamenta del nostro movimento e l’entrata in questo torneo ci permetterebbe di testare quanto stiamo provando a seminare in Italia con allenamenti mirati e campionato juniores, Abbiamo un anno per preparare al meglio la gara contro l’Ucraina, ma sono fiducioso perché vedo sempre più giovani avvicinarsi a questo sport>>.

EUROPEO U19 – BELGRADO (SERBIA) 2018, le squadre partecipanti:

Inghilterra
Francia
Serbia
Russia
Scozia
Galles
Irlanda
Una tra Italia e Ucraina

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus