Autore: Tiziano

L’Italia di Wheelchair Rugby League FIRL è in semifinale Mondiale

Gli Azzurri di coach Fassolette affronteranno questa sera la Francia campione del mondo in carica

 

L’Italia di Wheelchari Rugby League è in semifinale Mondiale : gli Azzurri di coach Fassolette, infatti, dopo tre vittorie consecutive, l’ultima nei quarti di finale contro il Galles (108 – 24), affronteranno questa sera alle 18.30, presso il Liceo Caffarelli di Tolosa la Francia, detentrice del titolo Mondiale e padrona di casa. L’Italia di Wheelchair Rugby League ha dimostrato sul campo di essere squadre moto organizzata e con un innata capacità offensiva che le permette di essere pungente in ogni azione e non dare mai punti di riferimento agli avversari. <<Sono soddisfatto del lavoro svolto dai ragazzi – commenta coach Fassolette, allenatore dell’Italia di Wheelchair Rugby League – hanno dimostrato sul campo di essere una squadra e i risultati parlano da soli. Questa sera affronteremo la Francia, non sarà facile, ma andiamo a Tolosa per giocare la gara a viso aperto e senza timore. Cosa dirò ai ragazzi? Di giocare da Italia e di divertirsi, non capita tutti i giorni di giocare una semifinale di Coppa del Mondo>>.

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Vittoria straripante per l’Italia di Wheelchair Rugby League alla prima Mondiale

Gli Azzurri a Carcassonne (Francia) si impongono nettamente sulla Scozia, 110 – 6 il risultato finale

Vittoria straripante per l’Italia di Wheelchair Rugby League alla prima Mondiale: gli Azzurri, infatti, a Carcassonne (Francia) sono riusciti ad imporsi nettamente sulla scozia, 110 – 6 il risultato finale. Un buon inizio per una Nazionale alla prima esperienza internazionale, che tuttavia può davvero arrivare lontano in questa Coppa del Mondo; ora per i ragazzi di coach Fassolette, intatti, ci sarà il test contro la Spagna, una gara difficile, ma che l’Italia League può decisamente fare sua, considerato anche la vittoria in amichevole contro gli iberici, durante la preparazione al Mondiale. <<Contro la Scozia abbiamo dominato e giocato una gran bella partita – commenta Robert Fassolette, coach dell’Italia di Wheelchair Rugby League – ho visto segnali positivi e grande determinazione da parte dei ragazzi. Ora godiamoci il momento, ma con la testa già alla Spagna>>.

Orazio D’Arrò, presidente della FIRL (Federazione Italiana Rugby League), si dice entusiasta e orgoglioso di questi atleti: <<Ho visto la gara in diretta streaming e posso dire di essere entusiasta di questa nazionale. Ho visto un gruppo con carattere, voglia di vincere e tanta qualità. Noi come Federazione investiremo in questo movimento perché devono continuare a crescere per poter competere sempre più in alto e non porsi limiti, anche a livello internazionale>>.

Di seguito l’Italia League che ha surclassato la Scozia XIII: Lodico, Ferrari, Filice, Howarth, Pennella, Guttadoro, Verdi, Barat, Guigou; All. Robert Fassolette.

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Wheelchair Rugby League: tutto è pronto per l’esordio dell’Italia al Mondiale in Francia

Gli Azzurri esordiranno domani alle 16.30 contro la Scozia. Nell’amichevole pre – Mondiale vittoria di misura sulla Spagna (32 – 30)

L’Italia FIRL (Federazione Italiana Rugby League) è pronta ad esordire nella Coppa del Mondo di Wheelchair Rugby League: gli azzurri, guidati dal tecnico francese Robert Fassolette, esordiranno domani alle 16.30 contro la Scozia presso lo stadio di Carcassonne; poi ci sarà la gara a Pamiers contro la Spagna il 22 luglio, sempre alle 16.30. SI tratta della prima partecipazione dell’Italia alla manifestazione Mondiale XIII di Wheelchair, ma gli Azzurri hanno già ben figurato nell’amichevole contro la Spagna dove sono riusciti ad imporsi di misura: 32 – 30 il risultato finale. Prima di Scozia-Italia, spazio ad Australia-Galles, che apriranno la manifestazione; alle 20, dopo la cerimonia d’apertura, il clou con la sfida tra i padroni di casa e campioni del mondo della Francia e l’Inghilterra. Sarà a tutti gli effetti la replica della finalissima iridata del 2013 (44-40 a Gillingham). <<Sono entusiasta della partecipazione dei ragazzi a questa Coppa del Mondo e fiero dell’atteggiamento che fin da subito hanno messo in campo – commenta Orazio D’Arrò, presidente della Federazione Italiana di Rugby League – mi aspetto che questa squadra cresca, si diverta e si tolga tante più soddisfazioni possibile. Per il futuro cercheremo di dare spazio e coinvolgere quanti più ragazzi riusciremo, abbiamo un progetto di sviluppo da portare avanti assieme al nostro head coach Robert Fassolette, un’istituzione di questa disciplina. Come vedo l’esordio con la Scozia? Non sarà facile, sicuramente, Questa squadra, tuttavia, ha cuore, grande qualità e voglia di vincere>>. 

Di seguito i convocati dell’Italia di Wheelchair Rugby League: Lodico, Ferrari, Filice, Howarth, Pennella, Guttadoro, Verdi, Barat, Guigou; All. Robert Fassolette. 

Per chi volesse avere maggiori informazioni scrivere a info@firl.it 

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

FI – TA sponsor tecnico dell’Italia League

Accordo biennale tra la FIRL e il marchio rugbistico specializzato nel rugby a XIII 

 

FI – TA è il nuovo sponsor tecnico dell’Italia League: la Federazione Italiana Rugby League, infatti, è riuscita a chiudere un accordo di due anni con il marchio d’abbigliamento dedicato al rugby a XIII; la FI – TA garantirà supporto alla nazionale italiana, a quella Emergenti, al settore femminile, a quello iuniores e anche al campionato italiano. <<Sono orgoglioso e soddisfatto di essere riuscito a chiudere questo accordo di partnership – commenta Orazio D’Arrò, presidente della FIRL, Federazione Italiana Rugby League – nell’anno della Coppa del Mondo volevamo stabilizzarci anche dal punto di vista del materiale tecnico e con questo legame ci siamo riusciti. Stiamo lavorando sodo, a 360°, per garantire il massimo al nostro movimento. Dobbiamo strutturarci sempre meglio e questo è un altro piccolo, grande passo verso quegli standard internazionali di organizzazione che vogliamo raggiungere. Il materiale, poi, sarà disponibile sul sito della FI – TA (www.shop.fi-ta.com.eu), nell’apposito shop e su quello della FIRL, di prossima pubblicazione>>. 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Rugby League: tre italiani giocheranno in Australia, nei Tully Tigers

Gli atleti FIRL, Celerino, Pezzano e Boscolo, vivranno un’esperienza di vita e sport in Australia 

 

 

Tre italiani hanno abbracciato un progetto della FIRL (Federazione Italiana Rugby League) e giocheranno in Australia, nei Tully Tigers (www.tigersleaguesclub.com.au/rsl): Celerino, il veterano del gruppo, con all’attivo già un Mondiale sulle spalle, Boscolo e Pezzano, infatti, si trasferiranno nel Queensland per accrescere le proprie doti di giocatori di rugby a XIII. La Federazione ha instaurato questo progetto legato al Rugby League nel tentativo di dare la possibilità a giocatori ed appassionati di provare l’esperienza del XIII direttamente in Australia. Non è la prima volta che la FIRL manda in Australia dei giocatori italiani per crescere: nel 2012, infatti, Matthew Sands e Fabio Nannini avevano giocato con i Liverpool Saints. Questo scambio permetterà ai singoli di vivere un’esperienza di vita incredibile e, allo stesso tempo, crescere come giocatori di League. Tutte e tre gli atleti, poi, sono nel giro della nazionale italiana e, in vista dei prossimi Mondiali (tra ottobre e novembre, proprio in Australia) questa esperienza li metterà sicuramente in condizione di potersi giocare un posto nel gruppo azzurro che vi parteciperà. Ma a chi è rivolto questo scambio di giocatori con l’emisfero australe? Questo progetto è aperto a tutti i tesserati FIRL cha vogliano crescere attraverso le opportunità che la Federazioneconcede ai propri giocatori. <<L’’obiettivo della FIRL è quello di sviluppare e propagandare il rugby League in Italia, ma altresì è quello di far crescere sia i giocatori che, di conseguenza, il movimento italiano di rugby a XIII – commenta Orazio D’Arrò, presidente della Federazione Italiana Rugby League – Queste opportunità sono alla portata di tutti i nostri tesserati. Sono orgoglioso dei giocatori che stanno iniziando questa splendida esperienza, tutti si sono già distinti con i colori azzurri e sono sicuro che dopo questa esperienza torneranno con un bagaglio importante sia tecnico, che culturale>>.

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Rugby League: dal 2018 ritornerà il Campionato Europeo U19

L’Italia si giocherà la partecipazione in uno spareggio contro l’Ucraina XIII U19 

La Rugby League European Federation (RLEF) ha annunciato che dal 2018 ci sarà nuovamente il Campionato Europeo U19: dopo 12 anni di nulla, la macchina organizzativa del Rugby League Europeo ha, infatti, deciso di tornare ad investire in maniera programmata e costruttiva sul rugby giovanile. La prima edizione si terrà nell’agosto 2018 in Serbia e più precisamente a Belgrado. Vi parteciperanno nazionali come l’Inghilterra, la Francia, l’Irlanda, il Galles, la Scozia, la Russia, la Serbia, mentre l’Italia League dovrà giocarsi la qualificazione in una partita da “dentro o fuori” contro l’Ucraina, la prossima primavera sul campo del Rugby Fogliano Asd.

<<Sono molto orgoglioso ed entusiasta di sostenere un progetto giovanile così ambizioso – commenta Tiziano Franchini,vice – presidente della FIRL (Federazione Italiana Rugby League) – siamo contenti, in particolare, perché questo ci permetterà di mettere alla prova i nostri giovani in un livello internazionale e sostenerli così nella loro crescita rispetto al rugby league. Il rugby giovanile rappresenta le fondamenta del nostro movimento e l’entrata in questo torneo ci permetterebbe di testare quanto stiamo provando a seminare in Italia con allenamenti mirati e campionato juniores, Abbiamo un anno per preparare al meglio la gara contro l’Ucraina, ma sono fiducioso perché vedo sempre più giovani avvicinarsi a questo sport>>.

EUROPEO U19 – BELGRADO (SERBIA) 2018, le squadre partecipanti:

Inghilterra
Francia
Serbia
Russia
Scozia
Galles
Irlanda
Una tra Italia e Ucraina

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

L’Italia League passeggia sulla Spagna XIII

Vittorie anche per l’Italia League U21 contro i pari età iberici e per la Femminile

L’Italia League passeggia sulla Spagna XIII: 94 – 4 il risultato finale. Gli azzurri giocano una partita equilibrata e cinica, marcano ogni qualvolta ne hanno la possibilità e mettono in campo una buona organizzazione, segnale positivo guardando al futuro. In uno stadio, quello del Saluzzo, gremito di pubblico si sono alternate per tutto il corso della giornata partite di grande spessore: in primis le Azzurre che hanno giocato e vinto (34 – 16) una partita contro la squadra femminile del Saluzzo, poi l’Italia League U21 ha superato i pari età della Spagna XIII (40 – 16) ed infine le nazionali seniores. Tra Italia e Spagna hanno ben figurato Jaume Giorgis, l’esperto Gioele Celerino e Davide Spinnato, tra i migliori in assoluto. <<Sono molto orgoglioso per il risultato ottenuto e per come la squadra ha giocato e gestito la gara – commenta Orazio D’Arrò, presidente della Federazione Italiana di Rugby League – stiamo strutturando una squadra molto unita e di livello. Il futuro? Ora ci dobbiamo concentrare sul campionato italiano che partirà nel prossimo fine settimana e poi avremo modo di giocare ulteriori partite internazionali, per preparare al meglio la Coppa del Mondo di ottobre>>.

Le partite giocate a Saluzzo:

ITALIA FEMMINILE VS SALUZZO FEMMINILE 34 – 16

ITALIA LEAGUE U21 VS SPAGNA U21 40 – 16

ITALIA LEAGUE 94

SPAGNA XIII 4

ITALIA LEAGUE: 1 Fabrizio Ciaurro, 2 Davide Spinnato, 3 Alessio Rigo, 4 Mirco Bergamasco, 5 Edoardo Pezzano, 6 Jaume Giorgis, 7 Michele Morao, 8 Tommaso Nicoli, 9 Lorenzo Luccardi, 10 Giuseppe Pagani (n. 20), 11 Lucas Bruzzone, 12 Matthew Sands, 13 Gioele Celerino, 14 Carlo De Carli, 15 Francesco Di Trapani (10), 16 Paolo Radosta , 17 Ismael Byaoui (19); All.: Kelly Kelly Rolleston

SPAGNA LEAGUE: Iván Ordaz, Salvador Fajardo, Miguel Olivares, Sergio Perez, Samuel Baeza, Jonathan Infante, Vicente Cubes, Aitor Davila, Carlos Jane, Dani Morales, Aitor Romero, Raul Simo, Remy Bueno, Andrew Pilkington, Antoni Tolmos; All Darren Fisher.

Marcatori

1° tempo
1′ meta Bruzzone, non trasformata
5′ meta Spinnato, trasformazione Bergamasco
5′ meta Spagna, non trasformata
13′ meta Rigo, trasformazione Bergamasco
17′ meta Celerino, trasformazione Bergamasco
23′ meta Celerino, trasformazione Bergamasco
29′ meta Bruzzone, trasformazione Bergamasco
34′ meta Giorgis, trasformazione Bergamasco

2°tempo
2′ meta Giorgis, trasformazione Bergamasco
8′ meta Celerino, trasformazione Bergamasco
13′ meta De Carli, trasformazione Bergamasco
16′ meta Di Trapani, trasformazione Bergamasco
20′ meta Di Trapani, trasformazione Bergamasco
23′ meta Di Trapani, trasformazione Bergamasco
29′ meta Sands, trasformazione Sands
33′ meta Ciaurro, trasformazione Celerino
38′ meta Spinnato, trasformazione Bergamasco

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

L’Italia League perde di misura in Libano

Gli Azzurri cadono a Beirut 6 – 4, Mediterranean Cup al Libano

L’Italia League perde di misura in Libano e la Mediterranean Cup rimane saldamente nelle mani della nazionale libanese: 6 – 4 il risultato finale. L’Italia gioca un partita ordinata, molto ben strutturata in difesa e altrettanto concreta in attacco, forse la troppa frenesia in fase offensiva penalizza gli italiani che in più di un’occasione potevano andare a marcare. Risultato a parte l’Italia ha dimostrato sul campo di essere squadra e di aver intrapreso la strada giusta per poter emergere concretamente anche a livello internazionale, il lavoro svolto in una settimana di allenamenti a Beirut a sicuramente aiutato a unire il gruppo e a sviluppare la giusta attitudine verso alcune strutture del rugby a XIII. <<Siamo dispiaciuti per la sconfitta – commenta Tiziano Franchini, allenatore dell’Italia League e vicepresidente della Federazione Italiana Rugby League – in ogni caso guardiamo avanti con positività e con la consapevolezza di aver lavorato in modo molto positivo. Tanto io quanto Kelly Rolleston siamo molto orgogliosi dei ragazzi, per la tenuta mentale che hanno avuto per tutta la gara e per come hanno reagito sul campo ad ogni attacco del Libano. Dispiace per la meta, valida, annullata a Mirco Bergamasco, ci avrebbe permesso di vincere e di essere ripagati di molti sacrifici; tuttavia arriveremo ancora più preparati alla prossima Mediterranean Cup che si terrà in Italia. Ora la testa è già alla Spagna, squadra che sfideremo sabato prossimo a Saluzzo>>.

LIBANO-ITALIA 6-4 (4-4)

Libano: R. Sabat, A. Bowles, K. el Rafii, J. Tohme, J. Moorkar, W. Harb, I. Chidiac, T. El Hage, G. Hammoudieh, Z. Agha, K. Bejjani, A. Abou Arabi, R. Hachache, Subs: M. Tawk, R. Farjallah, J.M. Rizkalla, E. Bou Lattof. All.: Tarik Houchar

Italia: Borina, Rigo, Passera, Bergamasco, Pezzano, Giorgis, Giammario, Pagani, Boscolo, Nicoli, Hliwa, Sands, Celerino, Subs: Ciaurro, Stanissa, Di Trapani, Bayoui. All.: Kelly Rolleston

Arbitro: Mikhael Shammas.

Giudici di linea: Nadeem Moughnieh, Sami Assaf.

4th Official: Jad Esseily.

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Italia League: ecco gli Azzurri per la Mediterranean Cup

L’Italia giocherà sabato in Libano a Beirut contro il Libano, calcio d’inizio previsto per le 19.00

La guida tecnica dell’Italia League, composta da Kelly Rolleston e Tiziano Franchini, ha selezionato gli Azzurri che sfideranno il Libano, sabato a Beirut, nella gara che mette in palio la Mediterranean Cup; calcio d’inizio previsto per sabato 3 giugno alle ore 19.00, presso l’Hadith Stadium. Si tratta di una rivincita dopo la gara persa dall’Italia nella sfida di Catania l’anno passato (22- 26). L’Italia League arriva a questa gara dopo essersi allenata in numerosi collegiali ad Abbiategrasso (Milano) che, di fatto, hanno fatto ulteriormente amalgamare e crescere un gruppo di atleti su cui la FIRL (Federazione Italiana Rugby League) punta davvero molto. <<Siamo davvero molto entusiasti di giocare questa gara internazionale – commenta Salvatore Pezzano, team manager dell’Italia League – abbiamo lavorato sodo nell’ultimo periodo su tutto il territorio nazionale e questa squadra è decisamente competitiva. Stiamo innalzando il livello di gioco grazie ai numeri sempre crescenti di atleti che si avvicinano al League. Siamo, poi, molto felici di giocare contro il Libano perché abbiamo creato una sinergia positiva con la Federazione Libanese che spero ci porti a continuare a collaborare in maniera così positiva anche in futuro. Rispetto alla partita siamo qui per vincere, chiaramente, vorremmo imporci come hanno fatto in febbraio le ragazze dell’Italia League Femminile>>.

Di seguito i convocati per l’Italia League:

Simone Boscolo, Matthew Sands, Fabrizio Ciaurro, Tommaso Nicoli, Alvise Rigo (North East Committee), Edoardo Pezzano, Igor Giammario, Hliwa Achara, Fabio Borina (Spartans Catania), Ismail Bayoui, Giuseppe Pagani (Lions Brescia), Gioele Celerino, Mirko Bergamasco, Jaume Giorgis (North West Roosters), Francesco Di Trapani (XIII Lovers Palermo), Simone Stanissa (Fogliano XIII), Emanuele Passera (XIII del Ducato).

Allenatori: Tiziano Franchini, Kelly Rolleston.

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Rugby League: a Catania e Abbiategrasso i prossimi corsi allenatori FIRL

da NPR – Non Professional Rugby

La FIRL (Federazione Italiana Rugby League) nell’ottica del progetto di sviluppo e promozione del Rugby a XIII organizza una serie di corsi allenatori: il 22 e il 23 aprile la macchina organizzativa federale opererà in Sicilia, a Catania, mentre il 6 e il 13 maggio si sposterà ad Abbiategrasso (MI). <<L’intenzione della Federazione è quella di operare costantemente sul territorio per preparare al meglio i tanti appassionati di rugby league – commenta Tiziano Franchini, vice presidente della FIRL – in Sicilia il League si sta diffondendo molto bene, grazie anche al grande lavoro che i rappresentanti FIRL stanno facendo sul territorio, stesso discorso per il nord Italia. Continueremo con questo lavoro di promozione e diffusione, considerati anche i tanti eventi che ci vedranno protagonisti da giugno in poi>>. 

Per maggiori informazioni, orari e curiosità: info@firl.it

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus