La Firl in Sicilia forma allenatori

Successo di pubblico e partecipazione per il corso di 1° livello svolto ad Aci Catena

Successo di pubblico e partecipazione per il corso di 1° livello di rugby a XIII svolto dalla FIRL – Federazione Italiana di Rugby League – ad Aci Catena, nel passato fine settimana. 16 i nuovi tecnici formati dalla FIRL che ora interverranno sul territorio siciliano per aiutare la crescita del movimento league. Questa splendida manifestazione è stata possibile grazie alla precisa organizzazione del Comitato Zonale Rugby League – Sud Italia ed all’aiuto logistico del Comitato Regionale Siciliano.

Il corso, nello specifico, si è tenuto, presso la sede e sul campo dell’Unione Rugby delle Aci. Il tecnico federale e vice presidente della FIRL, Tiziano Franchini, è rimasto molto soddisfatto tanto dalla partecipazione attiva che i corsisti hanno tenuto, quanto rispetto all’entusiasmo che questi ultimi hanno dimostrato durante tutta la durata delle lezioni. Al corso hanno anche partecipato numerose ed importanti personalità dello sport catanese: su tutte spicca il nome di Valeria Di Leo, conosciuta pallavolista siciliana che, in collaborazione con il presidente del Comitato zonale Rugby League Sud Italia – Federazione Italiana Rugby League, vuole coinvolgere nell’attività di rugby a XIII alcune pallavoliste; presente anche Giuseppe Beretti, tecnico federale della FIR (Federazione Italiana Rugby), responsabile didattica FIR e selezionatore regionale. In veste di osservatore, inoltre, si è presentato Salvatore Pezzano, vice presidente del Comitato regionale Siciliano e manager dell’accademia FIR di Catania; quest’ultimo ha riconosciuto la validità tecnica della proposta Firl e si è espresso in termini molto positivi per la crescita tecnica del rugby. < <È stato un piacere lavorare con questi ragazzi – commenta Tiziano Franchini, che ha tenuto un allenamento specifico di rugby league ad un gruppo di giocatori U18 siciliani – tutti hanno dimostrato, oltre ad un entusiasmo verso uno sporto “nuovo” come il League, anche ottime qualità di individuali. Ho notato in questi giocatori la voglia di giocare, di divertirsi, di apprendere, di migliorarsi e, soprattutto, ho visto in loro importanti potenzialità e questo è un grande aspetto, guardando al futuro>>.

A conclusione del week end di rugby league, la FIRL ringrazia il Comitato zonale Rugby League Sud Italia – Federazione Italiana Rugby League, Tino Magrì, Antonella Principato, Salvatore Ferrarello e Massimo Nicotra.

FacebooktwitterFacebooktwitter

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *