NORTH WEST ROOSTERS, UN CLUB DI RUGBY LEAGUE ALLA SUD AFRICANA

 

Oggi, la F.I.R.L., vuole presentare un nuovo club di rugby league, i North West Roosters. Oggi parliamo con i fondatori di questa nuova realtà di league, Chris De Meyer e Gert Peens.

 

Chris, si prega di presentarsi e spiegarci il tuo coinvolgimento nel Rugby League?

“Il mio nome è Chris De Meyer, sono nato e cresciuto in Sud Africa. Ho sempre giocato a rugby fino all’anno scorso, quando sono stato coinvolto nel rugby League dal mio amico Gert Peens, il quale ha giocato con me, e che uno dei soci fondatori di questa nuova franchigia dei North West Roosters. Penso che Gert non necessiti di presentazione”.

 

Che cosa ti ha spinto a creare un club di rugby league?

Abbiamo sempre guardato  il rugby league in TV e mi è  sempre piaciuto molto, ma non ho mai provato a giocarlo.

“L’anno scorso, abbiamo avuto la fortuna di giocare per la prima volta, sia a livello di club che a livello internazionale e ci siamo innamorati di questo gioco. Il motivo principale, che ci ha spinti a fondare i North  West Roosters è di dare la possibilità a chi non ha mai giocato a questo sport di praticarlo e di dare loro l’opportunità di imparare e di sperimentare altre forme di rugby!”.

 

Raccontateci la vostra migliore esperienza con il rugby league italiano?

“La migliore esperienza che abbiamo fatto, è quella di aver partecipato all’ European Shield con la Nazionale Italiana! È stata davvero una grande esperienza poter lavoraresia  con gli allenatori dello staff tecnico della F.I.R.L. che con i compagni di squadra”.

 

La F.I.R.L., è estremamente felice che il vostro Club, abbia riportato il rugbyLeague  in Piemonte, perché nel 1949 è stato formato a Torino, il primo Club italiano di rugby league, ne eravate a conoscenza?

“Non eravamo consapevoli del fatto che ci fosse già stato un club di rugby league a Torino. Ma siamo molto felici di riportare il rugby league in questa zona, ed ovviamente lavoreremo duro per diffonderlo e ottenere i migliori risultati!”.

 

Cosa ti aspetti di questa nuova esperienza?

“Pensiamo che sarà una bella esperienza per un sacco di nuovi giocatori! A volte sarà dura, ma dobbiamo affrontare la cosa a viso aperto e superare ogni dificoltà ed ogni situazione positiva e/o negativa che affronteremo”.

 

Come vedete i North West Roosters tra 5 anni?

Tra 5 anni, i North West Roosters vuogliono essere in grado di giocare un  rugby league di buon livello, e recitare la loro parte in Italia, con un buon numero di giocatori di tutte le età che possano rappresentare l’Italia a livello internazionale”.

 

La F.I.R.L., vi fornisce un buon supporto?

Il sostegno che riceviamo da FIRL è buono, la Federazione fa davvero di tutto per aiutare, dove possono. Continuate così, che insieme possiamo diventare GRANDI!

 

Today, F.I.R.L. wants to introduce to the rugby league world the new Italian club, the North West Roosters. let’s talk with the founders of this new club located in the Piemonte Area, Chris De Meyer and Gert Peens.

 

Chris, please introduce yourself and explain to us your commitment with the rugby league?

My name is Chris de meyer, born and raise in South Africa. Always played rugby union till last year when I was introduced to rugby league by my Friend Gert Peens who played with me and who is also one of the partners off North West Rooster’s. I think I don’t need to explain who is Gert Peens”.

 

What did it push you to create a rugby league club?

“We have always watched rugby league on TV and liked it a lot, but never played it.

Last year we were fortunate to play it for the first time at club level as well at national level and we fell in love with the game. The main reason for opening the North West Rooster’s is too take the game to those who never played it and give them the opportunity to learn other experiences!”.

Tell us what is your best experience with the italian rugby league?

“The best experience was the European Shield games we, both, played for Italy! It was really a great experience to work with the coaches and team mates”.

 

F.I.R.L. is extremely happy that you brought back rugby league in Piemonte Area, because in the 1949 Turin club was the first italian rugby league club, were you aware about it?

“We were not aware that there was a rugby league club in Turin. But we are very happy to bring back rugby league to this area and will work hard to make it a success!”.

 

What do you expect about this new experience?

“We think it will be a nice experience for a lot of the players! Sometimes is going to be hard but we need to stand up a make the best of all the situations we going to face”.

How do you see the North West Roosters in 5 years?

North West Rooster’s in 5 years want to be able to play a good level of rugby league in Italy with a good number of players off all ages that can present Italy in the future.

Is FIRL providing you a good support?

The support that we get from F.I.R.L is good and they really do everything to help where they can. Keep it up like that and together we can go BIG!!

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Un commento

  1. Sono il figlio del fondatore del Torino XIII nel 1949.
    Desidero contattarVi.Datemi un e-mail per scriverVi.
    Grazie ed in bocca al lupo.
    Carlo Bertolotto

Join the Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *