L’Italia del Rugby XIII ha fatto la storia

L’ITALIA ALLA COPPA DEL MONDO DI RUGBY LEAGUE Sabato 29 ottobre 2011, la Nazionale Italiana di Rugby League è entrata, grazie al pareggio 19 a 19 contro il Libano, a far parte dell’elite del rugby a XIII mondiale. Minichiello e compagni, grazie ai risultati ottenuti sul campo durante il torneo di qualificazione mondiale, che ha visto l’Italia battere la Russia 92 a 6, la Serbia 52 a 6 e pareggiare contro il Libano 19 a 19, hanno portato a casa un risultato storico per la Federazione Italiana Rugby League, ossia quello di partecipare alla coppa del mondo del 2013, che si disputerà nel Regno Unito. Grande è la soddisfazione della “famiglia” F.I.R.L., giocatori, dirigenti, addetti ai lavori, sponsor, partners e fans, sono entusiati del risultato ottenuto. Mick Pezzano e Tiziano Franchini, presenti sin dall’inizio del progetto Italia Rugby League iniziato nel 1995 a Sydney con il Coca Cola World Seven, dichiarano che è un sogno divenuto realtà, mai ci saremmo aspettati di raggiungere un risultato di questo tipo, visto che lo sviluppo concreto in Italia si è radicato solo recentemente. Per Carlo Napolitano e Anthony Minichiello, il risultato è il completamento di un lavoro lasciato a metà nel 1999, quando la Nazionale Italiana ha solamente sfiorato le qualificazioni al mondiale del 2000. Carlo Napolitano, dichiara, inoltre, che questo risultato è solo il primo passo che l’Italia del rugby league verso il rugby league che conta. Sempre Napolitano ammette, che in questo mese di allenamenti e partite “mondiali”, i ragazzi hanno tutti dimostrato un attaccamento alla maglia azzurra e all’Italia, e che questo gruppo verrà allargato a tutti coloro i quali dimostrano di avere dentro gli stessi valori dimostrati dai ragazzi, in questo ultimo mese. La F.I.R.L., è entusiasta della qualificazione, attraverso le parole del suo vice-presidente Fabio Di Pietro, il quale ammette che il risultato ottenuto avrà un notevole impatto sul mondo sportivo in Italia, in quanto dal niente, in poco tempo abbiamo portato la Squadra Azzurra ai mondiali; ovviamente siamo consci che il lavoro che ci attende sarà enorme, ma lo affronteremo FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY LEAGUE Tel: +39 049 97 25 419 Via Villa, n. 5/C Fax: +39 049 97 28 343 30010 Campolongo Maggiore (VE) P. IVA: 04265800286 ITALIA con la giusta mentalità visto che l’obiettivo è quello di preparare i giocatori del rugby league italiano per la coppa del mondo del 2013. Sempre Di Pietro, aggiunge, che questo torneo di qualificazioni mondiali ha portato alla F.I.R.L., un’enorme visibilità sia a livello nazionale (diretta di sportitalia di Italia vs Russia, coinvolgimento della Gazzetta dello Sport, ecc..) che a livello internazionale (siti web internazionali specializzati, media internazionali, ecc…), ora è giunto il momento di dare al Rugby League nazionale la giusta collocazione nel panorama dello sport Italiano, anche attraverso l’aiuto dell’Onorevole Flavio Narducci, presente in tribuna a Padova per il match Italia vs Russia. Si ringrazia, infine, i partner commerciali che hanno creduto nell’Italia del rugby League e nella F.I.R.L., in quanto senza di loro, non sarebbe stato possibile ottenere questo prestigioso risultato: San Marco Petroli, MSC Crociere, Birra Peroni, Consorzio Terme Euganee, A.I.C.S, Erreà, Comune di Padova, Regione Veneto, SportItalia, Warburn, Dolton House, Fal Hotel, Pizzeria Perdinci, ForSport, Comitato Provinciale C.O.N.I. di Padova, e tutti coloro i quali hanno dato il loro contributo in questi anni alla F.I.R.L.

ITALY QUALIFIES FOR THE RUGBY LEAGUE WORLD CUP  On Saturday 29th of October 2011, the Italian national Rugby League side qualified and will be part of the elite world of Rugby League by qualifying for the World Cup thanks to a draw against Lebanon. Minicomputer and team mates, thanks to the results gained during the world cup qualification tournament, have qualified for the world cup by beating Russia 92 – 6, Serbia 52 – 6 and a hard fought 19 all draw with Lebanon, which has made history for the Federation Italian Rugby league (F.I.R.L) with their upcoming participation in the 2013 World cup which will be held in Great Britain. It is a huge satisfaction for the F.IR.L family with players, managers, club workers, sponsors, partners and fans over the moon by the fantastic result obtained during the qualifications. Mick Pezzano and Tiziano Franchini, involved in the Italian rugby league project since it started in Sydney in 1995 with the Coca Cola World sevens tournament, said that its a dream come true, we never thought we would reach these heights, also with the fact that the development in Italy has only began recently. For Carlo Napolitano and Anthony Minichiello, the result is the completion of work started in 1999, when the Italian national side just missed out on the qualification of the 2000 Rugby League World Cup. Carlo Napolitano, said that this result is just the first step for Italy towards rugby league that really counts, Napolitano admitted that during these last months of trainings for the World cup qualification games, all the players involved have shown a attachment and pride in the Italian jersey and Italy. This group will be widened to other players and people who show and possess the same values seen in the last month. The F.I.R.L is entusiastic for the qualification and vice-president Fabio Di Pietro, admitted that the result gained will have a notable impact for the movement in Italy, in the fact that from nothing we have been able to take the team Azzurri to the World Cup, obviously we are concious that the work ahead will be enormous, but we will face it with the correct mentality and with the objective to prepare the Italian rugby league players for the World Cup. FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY LEAGUE Tel: +39 049 97 25 419 Via Villa, n. 5/C Fax: +39 049 97 28 343 30010 Campolongo Maggiore (VE) P. IVA: 04265800286 ITALIA Di Pietro, added that this World cup qualification tournament has given F.I.R.L an enormous visability nationally (direct broadcast on Sportitalia game between Italy and Russia, involvement of Gazzetta dello Sport etc) and internationally (specialised web sites, international media etc) now is the time to give Rugby league its rightful place nationally in the landscape of Italian sport, also through the help of the Honourable Flavio Narducci,, who was present at Padova for the match between Italy and Russia. Special thanks to our business partners who have put believed in Italian rugby league and in F.I.R.L, without whom it wouldn’t have been possible to obtain this prestigious result: San Marco Petroli, MSC Crociere, Birra Peroni, Consorzio Terme Euganee, A.I.C.S, Erreà, Comune di Padova, Regione Veneto, SportItalia, Warburn, Dolton House, Fal Hotel, Pizzeria Perdinci, ForSport, Comitato Provinciale C.O.N.I. di Padova, and to everybody who has contributed to F.I.R.L over the years.

FacebooktwitterFacebooktwitter

Start a Conversation