Italia vs Libano 08 – 16

Monselice Rugby Field

ItalyWith our last training session on game day, the boys were anxious, due to the new faces in the team, but the squad was more adamant to finish the session on a high note knowing we had the first of two games V Lebanon in a couple of hours time. The team was in a happy mood at our team lunch before the game and within the squad there was a feeling as though they were ready to play their part. At our last team walk two hours prior to the game, the feeling was a relaxed one with a hint of excitement. The game itself was very interesting to watch as both sides were very well prepared, though the early game nerves were at show. The first ten minutes was a very physical affair from both sides with unforced errors a plenty. The late summer sun made the game more difficult for a free flowing game however it was a blessing in disguise as both teams had a fair few line breaks due to the heat and the fitness required for such a physical and exciting game. With only one try in it until the end both teams stuck it out even until the dying seconds. Unfortunately Italy were unable to steal the win; we were excited that the game was such a high standard and the closeness of the result has proved that the level between Italy and Lebanon is a close one. The boys are sore but looking forward to see what Saturday brings. Coach, Carlo Napolitano is looking for the squad to be more fluent in the sequence of plays and our main goal for this Saturday will be ball retention. “You can’t win Rugby League games without the ball even though I was very impressed with our defensive attributes you can’t defend for the whole game and with a completion rate of 40%, it makes it very hard to get a result. The boys are high on playing a higher standard of Rugby League than the Italian Domestic competition and they can’t wait for Saturday” stated Napolitano.The players for the game against Lebanon have been gathered from the Italian Rugby League Championship. Some of these players will move forward from to the squad that will play against Wales in Wrexham and Colywn Bay, 3rd & 6th October respectively. Carlo Napolitano added “the games v Wales will be a massive jump from the games against Lebanon, but we have assembled a squad with one eye on the World Cup Qualifiers in 2011, I’m happy to be able to play games against a team such as Wales and hopefully this will assist FIRL in becoming a bigger force within Italy.ENDWritten by Liam Zollo & Matt Sands.Campo Rugby Monselice

Dopo l’ ultima sessione di allenamento di rifinitura pre-match, gli “Azzurri”  erano un pò  ansiosi in vista del primo dei due match contro il Libano un paio d’ore piu’ tardi. Durante il pranzo si respirava un bel clima di allegria, ma con la testa e la concentrazione  gia’ alla partita. Durante la passeggiata per il centro di Monselice prima del match si avvertiva un misto di rilassatezza ed eccitazione nei ragazzi. Nonostante prima della partita i nervi erano alle stelle, il match era molto atteso in quanto si voleva osservare il livello delle due nazionali.

Il primi dieci minuti il gioco è stato molto fisico da entrambe le parti. Il tardo sole d’estate ha reso il match molto difficile per i due team ma che hanno comunque risposto adeguatamente grazie al grande livello di preparazione.Con solo una meta di distacco fino alla fine i due team hanno continuato ad affrontarsi duramente. Sfortunatamente l’Italia non è riuscita a colmare il gap e portare a acasa la vittoria di questo primo match; è stato fantastico vedere quanto alto fosse il ritmo e il livello di questa partita dimostrando che le due nazionali si equivalgono molto.
I ragazzi sono affranti ma guardano con entusiasmo alla partita di sabato sicuri che questa sconfitta li abbia fatti crescere personalmente e come gruppo. L’allenatore, Carlo Napolitano cercherà di velocizzare il gioco e imporrà come scopo principale il possesso del pallone. “Non possiamo vincere le partite di rugby a tredici senza il possesso anche se sono stato molto impressionato dai nostri attributi difensivi; non possiamo difendere l’intero match con un completamento del 40%, diventa molto difficile pretendere un risultato. I ragazzi sono molto eccitati a giocare a così alto livello e non stanno già più nella pelle per la partita di sabato” ha dichiarato Napolitano.I giocatori convocato contro il Libano sono giocatori uniti dal Campionato Italiano.
Alcuni di questi giocatori continueranno la loro avventura nazionale contro il Galles nella Baia di Wrexham e Colywn, rispettivamente il 3 & 6 ottobre. Carlo Napolitano ha aggiunto “I match contro il Galles saranno un salto massiccio di livello dai match contro il Libano, ma abbiamo organizzato una squadra con un occhio rivolto alle qualificazioni della Coppa del Mondo nel 2011; sono felice di affrontare una squadra come il Galles e fiducioso che questo aiuterà la FIRL a diventare una forza maggiore in Italia.

FacebooktwitterFacebooktwitter

Start a Conversation